24enne morto in casa in attesa del tampone. Aveva una malattia cronica

A Genova, un 24enne è morto in attesa del tampone per accertare la positività al Coronavirus

A Genova, un 24enne è morto in casa in attesa dell’esito del tampone per accertare il sospetto di positività al Coronavirus. La giovane vittima era inoltre affetto dal morbo di Crohn, una malattia infiammatoria cronica dell’intestino.

Nonostante nei giorni scorsi avesse sviluppato sintomi da presunto contagio da Covid-19, la Regione non gli ha concesso il tampone per appurare la sua positività.

24 enne morto in casa

Così la mattina del 23 aprile, il 24enne è stato trovato morto in casa. In attesa del tampone per diagnosticare la positività o meno al Coronavirus.

Si ipotizza che la malattia cronica abbia influito sulla sua condizione fisica. Da circa cinque giorni, il giovane presentava febbre alta e mal di testa, dei sintomi sospetti, che hanno spinto il suo medico curante a richiedere con urgenza di eseguire il tampone. Ma le autorità liguri non hanno acconsentito.

Da giorni, il 24enne morto in casa era in attesa del tampone

Dopo il decesso del giovane, sul posto sono intervenuti: il suo medico curante, gli agenti del commissariato ed i medici del 118. A tutti si è richiesta la massima cautela, per questo hanno indossato le vestizioni obbligatorie, che si devono indossare in caso di sospetto Coronavirus.

Dunque il tampone sarà effettuato post mortem sul 24enne morto in casa, che da giorni era in attesa del tampone per verificare il contagio da Coronavirus.

Oltre ai sintomi sospetti, tipici del quadro da Covid-19, il suo medico curante aveva notato che alcune manifestazioni del morbo di Crohn erano peggiorate.

Malgrado la terapia fosse quella abituale. Di fatto, il giovane lamentava di frequente dolori addominali e vomito. Per tale motivo il medico aveva subito avvertito le autorità sanitarie locali, per accertare il contagio da Coronavirus del 24enne, che in seguito è stato trovato morto in casa.

Leggi anche:

Ognigiornomagazine.net è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato con le nostre notizie
Close
Close