5 minuti del vostro tempo per un esercizio che vi permetterà di ritrovare l’equilibrio interiore

Bastano solo 5 minuti da dedicare a questo piccolo esercizio che vi aiuterà a ritrovare l’equilibrio interiore.

Quanti di noi, durante giornate o periodi particolarmente stressanti, sono colti dalla voglia di buttare tutto all’aria e scappare su un’isola deserta?

Non solo risulta impraticabile come idea, ma a volte ci porta ancora maggiore stanchezza , incapacità di raccogliere le esigue energie e riuscire a portare a termine i nostri impegni.

È il momento giusto allora per fare ricorso a questo semplice esercizio in grado di darci sollievo e rigenerarci.

Arriva dell’Oriente e dal Giappone in particolare e si chiama metodo Jin Shin Yjutsu.

Di cosa si tratta?
Vediamolo insieme.

Il Jin Shin Jyutsu (letteralmente l’«arte del creatore attraverso l’uomo compassionevole») aiuta a riattivare i flussi energetici all’interno del corpo e a contrastare i dolori fisici ed emotivi.

Questo metodo parte dal presupposto secondo cui l’energia vitale fluisce nel corpo lungo diversi canali, e spesso può venire ostacolata quando non interrotta.

Se questo flusso energetico è ostacolato, si creano blocchi che possono dare origine a disturbi fisici o psichici.

Come contrastarli?

Prendendosi regolarmente qualche minuto e seguendo le istruzioni che vi presentiamo.

Abituandosi a farlo con regolarità si possono evitare fastidi e dolori!

Le dita della propria mano corrispondono ad altrettanti organi e ad essi, sono associate le emozioni.

Pollice:

associato allo stomaco, è responsabile di ansie e stati legati alla paura.

Mal di testa, nervosismo sono i sintomi più frequenti.

Indice:

legato ai reni e alla vescica. Associato a stati depressivi, confusione, mancanza di lucidità.

Si evidenzia per dolori alla testa, affaticamento, problemi ai denti.

Medio:

associato al fegato e quindi a tutte quelle emozioni negative come rabbia, irritabilità.

Porta con sé sbalzi di umore, poca costanza, pesantezza.

Anulare:

legato sia all’intestino che ai polmoni. Psicologicamente determina quegli stati di tristezza profonda, e mancanza di ottimismo.

I sintomi ricadono su malattie della pelle, affaticamento respiratorio.

Mignolo:

legato al cuore, da cui trae problemi di fiducia e paura di fallire.

I sintomi più evidenti sono legati a problemi cardiaci e dolori alle ossa.

Come agire quindi?

Allargare la mano destra e, con tutto il palmo della sinistra stringere ogni dito per qualche minuto.

Ispirare ed espirare lentamente, ad occhi chiusi, riportando la mente verso immagini e sensazioni di benessere.

Guardate il video per avere maggiori dettagli!

Tentar non nuoce, non credete?
Scriveteci le vostre opinioni e condividete l’articolo con i vostri amici, lo apprezzeranno!

Loading...
Close
Close