6 tecniche di rilassamento per liberare la mente prima di andare a dormire.

Fai fatica ad addormentarti? Leggi le 6 tecniche di rilassamento per liberare la mente prima di andare a dormire.

A volte ti capita di non riuscire a dormire: senti che la tua mente è piena di pensieri.

Tutto gira nella tua testa: preoccupazioni, cose in sospeso, ansie, inquietudini, dubbi, incertezze, timori, stress e problemi.

Il riposo è essenziale sia per il tuo corpo e sia per la tua mente. Ma spesso accade, che per quanto tu sia stanco, non è sempre possibile dormire e riposare bene.

Impara a liberare la mente con queste 6 tecniche:

1 – Visualizza l’uscita dei tuoi pensieri.

Se i pensieri arrivano non appena ti metti a letto, prova a visualizzare che lasciano la tua testa.

Immagina che ci sia un grande cesto vicino al tuo letto in cui stai adagiando tutte le idee che ti passano per la mente.

Quei pensieri non se ne andranno, ma resteranno lì e riposeranno fino al giorno successivo.

2 – Medita

La meditazione regolare ha molti vantaggi, tra cui un sonno migliore e una mente più calma.

La meditazione quotidiana ti aiuterà a ridurre i pensieri che ti assalgono di notte.

Medita concentrandoti sul respiro per rilassare mente e corpo. Questo ti faciliterà il sonno.

3 – Prometti a te stesso di pensare ai tuoi problemi un altro giorno.

I pensieri che ti assalgono di notte sono come dei bambini che vogliono attirare la tua attenzione. È come se avessero paura di essere dimenticati o ignorati.

Se hai un pensiero ricorrente, prometti a te stesso di pensarci il giorno successivo: prometti che non lo dimenticherai e che gli darai tutta l’attenzione necessaria.

4 – Mantra

Mantra è una parola sanscrita che significa “strumento del pensiero”, liberazione della mente, preghiera.

Un mantra può essere una sillaba, una parola, una frase o un lungo testo che, recitato e ripetuto, ti porterà in uno stato di profonda concentrazione.

Quando il mantra viene recitato consapevolmente e con l’attenzione diretta della mente, è molto efficace.

Non è sufficiente ripeterli come una filastrocca, ma è necessario concentrarsi sul loro significato.

5 – Scrivi i tuoi pensieri.

Un modo per allontanare i pensieri e non permettere loro di frullare nella tua testa, è quello di scrivere tutto ciò che ti passa nella mente.

A volte sono cose semplici, come qualcosa che devi fare il giorno dopo è che puoi dimenticare.

Altre volte potrebbe essere qualcosa di più impegnativo come un problema legato al lavoro, un’idea per un progetto che si desidera avviare o un cambiamento che si desidera apportare.

Ma può anche essere un’emozione che devi esprimere o un dolore che provi per qualcosa che ti sta accadendo.

Qualunque cosa sia, non lasciare che quei pensieri ti rubino il sonno. Scrivili per liberare la mente e per rimanere solo con te stesso.

Scrivere non risolverà i tuoi problemi, ma dedicare un po ‘di tempo alle domande che ti girano in mente, servirà a rassicurarti e a liberare lo stress.

6 – Abitudini prima di andare a letto

Alcune abitudini ci aiutano a dormire, come per esempio, leggere.

La lettura aiuta a mettere un punto ai tuoi pensieri, a dimenticare ciò che accade nelle tua mente.

Se fatto frequentemente, l’atto di leggere a letto invierà al cervello il segnale che è giunto il tempo di dormire.

Mentre, altre abitudini, come per esempio l’uso di telefoni cellulari e display retroilluminati, sia per la lettura che per altre azioni, rendono difficile il sonno.

Pertanto, evita di utilizzare il cellulare durante la notte.

Loading...

Articoli correlati

Close