A Natale si regalano solo libri e il 25 Dicembre si leggono tutti insieme in famiglia. L’usanza islandese da imitare

A Natale si regalano solo libri. Tra amici, parenti, conoscenti. E il 25 Dicembre si leggono tutti insieme. In famiglia.

È la bella usanza islandese chiamata Jólabókaflód. Significa “inondazione di libri” e rappresenta una consuetudine che vuole che la notte di Natale si passi il tempo a leggere.

Ovviamente dopo aver accolto uno dei 13 Babbi Natale che, dall’11 dicembre al 6 gennaio, visitano le case degli islandesi.

Come vuole la tradizione tutto ha inizio a novembre quando l’Associazione degli Editori islandesi invia il catalogo.

Da quel momento si regalano solo libri e inizia un viaggio fantastico che lega ogni abitante di quest’isola al fuoco della notte di Natale.

Dove, tra cioccolate fumanti e piccoli sorsi di Jólaöl, la bevanda con malto e succo di arancio, si trascorre il tempo a leggere.

La media di libri letti ogni anno è infatti notevole.

A Natale si regalano solo libri

Ogni abitante legge almeno 8 libri, e l’Islanda rappresenta la nazione con il maggior numero di testi letti e pubblicati.

Non è un caso che Reykjavik, la capitale, sia stata battezzata nel 2003 dall’Unesco Città della Letteratura.

E in omaggio a questo titolo ogni anno organizza diversi eventi tra i quali un Festival della letteratura di fama mondiale.

Tornando alle consuetudini e alle tradizioni di questo popolo molto attaccato alla propria Terra, una riguarda proprio il senso di comunità che permea l’Islanda.

Il 24 dicembre è infatti il momento dell’accensione dell’ultima candela dell’avvento, e di solito avviene nei cimiteri vicino ai propri defunti.

Secondo la cultura antica la vita rappresenta un ciclo, che va onorata e ricordata in ogni occasione.

Poi, dopo le celebrazioni religiose, ci si chiude in casa davanti al fuoco, aspettando la mezzanotte per aprire il proprio libro.

Comincia così una notte di racconti e di letture a cui partecipano anche i più piccoli, attenti alla narrazione del racconto loro dedicato!

Non perdete:

Condividi: