Alba Parietti furiosa per i tamponi e l’eventuale quarantena per chi rientra dall’estero “Così ci obbligano a restare in Italia”

Alba Parietti è furiosa. Assolutamente contraria all’ordinanza del Ministro Roberto Speranza che prevede tampone ed eventuale quarantena per tutti coloro che rientrano dall’estero. E la showgirl che al momento si trova nella sua casa di Ibiza, si sente chiaramente parte in causa.

Erano in molti a pensare che con l’arrivo dell’estate le cose sarebbero cambiate e in meglio, ma la realtà è che siamo ancora in piena emergenza sanitaria.

Gli ultimi dati fanno temere una nuova ondata di contagi in autunno ed hanno portato il Governo ad attuare misure restrittive che vanno ad aggiungersi a quelle già esistenti.

Contro una in particolare si scaglia Alba Parietti e riguarda l’obbligo di sottoporre a tampone ed eventuale quarantena tutti coloro che rientrano in Italia dopo aver soggiornato nei Paesi a rischio.

Per questo motivo la Parietti si vede costretta ad anticipare il suo rientro. Il rischio di finire in quarantena e di non poter quindi far fronte agli impegni lavorativi che l’aspettano, la “obbligano” ad una scelta che non ritiene giusta.

Alba Parietti furiosa

Alba Parietti furiosa contro la nuova ordinanza

“Sono d’accordo con qualsiasi tipo di controllo, è doveroso, ma sull’ordinanza dei tamponi per chi rientra da Paesi a rischio c’è qualcosa che non mi torna. Mi sembra più un modo per disincentivare il turismo fuori dall’Italia”.

https://www.instagram.com/p/CDv7viLqkLo/?igshid=1p6xhv7hxzey0

Ha commentato così Alba Parietti la nuova ordinanza del Ministro Roberto Speranza e che la costringono ad interrompere il suo soggiorno alle Baleari dove possiede una casa di proprietà e dove si reca ormai da anni.

“Trovo assurdo che in alcune regioni si obblighi la gente che rientra dalle vacanze all’estero a farsi la quarantena! Come fa a lavorare? A me sembra che utilizzando queste modalità si voglia dire agli italiani: ‘Non uscite da qua’. Allora mi domando: ‘Perché sugli aerei non c’è nessun tipo di distanziamenti?’. Poi vorrei capire, prosegue Alba Parietti,  come faranno a testare aerei con 150 persone?’ Non c’erano i test prima quando la gente era a casa con 39 e mezzo di febbre e ora improvvisamente li hanno per interi aerei? Secondo me questa cosa dovrebbe essere fatta con un po’ più di logica, misurate la febbre, prendere un po’ di gente a campione ad esempio, ma non così. Ora se uno sta per partire per Ibiza o la Grecia ovviamente non parte più”.

Le risposte a chi la critica

E se è vero che preferiamo un’ Alba Parietti innamorata, la sua schiettezza è sempre apprezzabile anche quando la sua opinione si scontra contro il pensiero comune.

Molti di voi ricorderanno infatti le polemiche che scatenò quando forse un poco avventatamente disse: “Chi non è istruito non dovrebbe votare”.

Ma cosa risponde oggi alle critiche che le vengono mosse?

https://www.instagram.com/p/CD3ynfJqjd4/?igshid=1my51mks2m9kc

Si, Alba Parietti è furiosa e le critiche che le sono state mosse su Instagram non fanno che esasperare la sua contrarietà.

A chi l’accusa di aver lasciato l’Italia in un momento critico per esporre se stessa e gli altri al contagio, la Parietti risponde seccata:

“A Ibiza non ci sono le discoteche  alle due di notte chiudono tutto, tutti per strada girano con la mascherina altrimenti si beccano una multa di 100 euro. Io vengo da anni qui perché ho una casa di proprietà e sto con gente e amici che conosco e di cui mi fido. E nonostante questo sono stata insultata perché sono venuta a casa mia!’

In realtà il rischio di contagio nel caso di Alba Parietti dovrebbe essere praticamente nullo. È stata lei stessa a rivelare di aver contratto il Coronavirus e di essere guarita. Ma di certezze ahimè, ancora oggi ne abbiamo realmente poche.

Condividi: