Antonio Zequila: la confessione imbarazzante.”Come Enzo Paolo Turchi”

Al GF Vip, in queste ore, i telespettatori hanno visto protagonista Antonio Zequila di una confessione imbarazzante.

E sembra proprio che tra il playboy gentiluomo e la vivace biondina Antonella Elia, oltre ai baci cinematografici, ci siano confessioni molto intime.

Non equivocate, care lettrici e cari lettori, perchè in questo caso la faccenda si è fatta proprio personale e, anche, un tantino imbarazzante!

Cosa ha rivelato il buon Zequila alla Elia, dopo i tumulti avuti da quest’ultima con Valeria Marini ?

Un problema che lo affligge da anni e che lo accomuna ad un altro personaggio televisivo: il ballerino Enzo Paolo Turchi.

Ma di cosa si tratta?

Antonio Zequila, la confessione imbarazzante

Di un problema che non risparmia nemmeno i Vip, ovvero le emorroidi.

Zequila, intento a fare un po’ di ginnastica sotto lo sguardo attento di Antonella Elia, provando a giustificare la sua inibizione ai pesi, ha ammesso di soffrire di questo fastidio.

https://www.instagram.com/p/B89tDvrov2Z/?igshid=1n2pos6bvu8t3

Lo ha fatto un po’ a denti stretti, ma l’ammissione non è sfuggita alle telecamere.

Così, anche il nostro playboy, come in precedenza Enzo Paolo Turchi e dopo il giornalista Paolo Brosio, ha ammesso di soffrire di questo problema!

“Poi ti spiegherò cosa mi è successo, ti dirò perché non posso fare i pesi. Ho avuto un problema serio di emorroidi”, ha rivelato ad una attenta Elia il bell’Antonio.

Antonio Zequila, la confessione imbarazzante

Zequila, sempre molto attento alla sua immagine, e spesso piccato quando lo si inchioda a qualche presunta mancanza di stile, non ha fatto mistero del problema che lo affligge.

D’altronde è in buona compagnia, non solo per i precedenti illustri, Turchi e Brosio, entrambi “rei confessi“ durante le puntate de L’Isola dei Famosi.

La storia del cinema infatti, ma non solo, narra di questi particolari dolenti!

Oltre alla splendida Elizabeth Taylor anche Napoleone soffriva di emorroidi, e persino il buon caro e vecchio Karl Marx!

Non perdete:

Condividi: