Aurora Ramazzotti attaccata sui social: “Tua madre così bella, tu così brutta”, ma la sua risposta gela l’hater

La figlia di Michelle Hunziker ed Eros Ramazzotti finisce di nuovo nel mirino degli hater che tentano di umiliarla, ma invano

Ancora una volta al centro di un episodio di intolleranza: Aurora Ramazzotti attaccata sui social.  Un hater tenta di umiliarla, ma la ragazza non ci sta e reagisce con una risposta memorabile.

Cosa è accaduto questa volta alla figlia di Michelle Hunziker e di Eros Ramazzotti ? Accade che la ritroviamo di nuovo nel mirino degli hater, sotto un fuoco di critiche che mirano a mortificare l’aspetto fisico della ragazza.

La giovane, oggi icona del body positivity, risponde per le rime ad un ennesimo attacco sui social.

La 23enne Aurora Ramazzotti, diventata influencer grazie ad una foto senza filtri, come lei stessa ammette, si è trovata ancora una volta al centro di un attacco di haters.

La foto senza trucco  che Aurora ricorda in una intervista al Corriere della Sera, è quella nella quale mostrava il proprio volto con l’acne, senza paura di commenti cattivi e umilianti.

View this post on Instagram

Per postare una foto così, come l’hai scattata, ormai ci vuole coraggio. Soprattutto per chi da sempre fa a botte con la sua insicurezza, il suo peso, i suoi brufoli. Abbiamo dato vita ad una piattaforma dove essere “umani” spicca perché è quasi strano. Siamo tutti belli, famosi, felici e realizzati. Certo, condividere il bello è giusto e lo sarebbe ancor di più se non fosse un mondo un po’ contorto in cui tutti fanno a gara con gli altri. Anche io gioco la mia parte ma cerco sempre di farlo mantenendo quella componente di verità perché altrimenti non sarei fedele a me stessa. E poi non mi piace fingere di essere qualcuno che non sono. Troverò sempre assurdo che qualcuno possa anche lontanamente ispirarsi proprio a me che sono un disastro sia dentro che fuori. Ma allora, visto che ne ho la possibilità, sfrutterò questa stessa piattaforma che sa di perfezione per ricordarci che la perfezione non solo non esiste, ma non è neanche bella. Siamo belli noi, con le nostre cicatrici, e anche se sembra tutto un po’ cliché, a questo punto non c’è cosa a cui credo di più.

A post shared by Aurora Ramazzotti (@therealauroragram) on

“Sono sempre stata esposta alle critiche all’ennesima potenza. Non ero mai abbastanza bella, brava, magra. Adesso sono felice ed innamorata di Goffredo. Lo scatto su Istagram è suo”, dice con un sorriso raggiante.

In questi giorni la giovane Aurora si è ritrovata al centro di un’altra situazione spiacevole.

Aurora Ramazzotti attaccata sui social

Sempre su Instagram un utente, sotto una storia pubblicata dalla giovane ha scritto : “Tua mamma così bella tuo padre bello i tuoi fratelli bellissimi tu così brutta“.

Aurora Ramazzotti attaccata sui social

Aurora non si è scomposta e, ricevendo il plauso degli oltre 2 milioni di followers ha risposto:

” Meglio brutti fuori o brutti dentro?”

Ormai Aurora Ramazzotti è diventata il simbolo di quella corrente chiamata body positivity.

Un atteggiamento che invita a mostrarsi come in realtà si é, senza vergogna, e senza ricorrere ad inutili stratagemmi per modificare la propria immagine.

Un ruolo che la giovane si è trovata a incarnare quasi per caso, ma che ora riceve il sostegno e l’incoraggiamento di migliaia e migliaia di persone.

Soprattutto genitori, mamme che ringraziano Aurora per essere da esempio per i propri figli, ossessionati da questa rincorsa alla perfezione soprattutto estetica.

Con una grande naturalezza Aurora dice :

Io sono normale: non sono brutta, come mi dicono molti haters, ma non sarò mai nemmeno una [email protected]@!

Per questo ho deciso di non modificare le mie foto e di essere me stessa”.

La responsabilità di essere un esempio

È consapevole la giovane figlia di Michelle Hunziker ed Eros Ramazzotti del ruolo anche sociale che la sua scelta le ha procurato, e con molta attenzione ribadisce:

“Io sento molto la responsabilità di poter influenzare in positivo e in negativo chi mi segue. Per questo ci vuole equilibrio, non puoi usare i social come caro diario.

Mostrare la propria debolezza va bene, ma se pubblichi qualcosa di triste potresti condizionare lo stato d’animo di chi ti legge ed è portato a empatizzare. Finché posti qualcosa di bello, c’è solo chi può rosicare…“.

Brava Aurora !

Ognigiornomagazine.net è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato con le nostre notizie