I bambini ereditano l’intelligenza della madre? La scienza dice sì!

I bambini ereditano l’intelligenza dalla madre! A confermare questa teoria arriva la scienza, con un particolare studio. Una ricerca che scatena certamente qualche polemica avendo come oggetto l’intelligenza dei bambini!

Secondo uno studio pubblicato dal British Indipendent, i bambini erediterebbero l’intelligenza dalla mamma.

Mentre i tratti somatici e le espressioni del viso sono di facile interpretazione, pur scatenando lo stesso innumerevoli rivalità, stabilire carattere ed intelligenza è un compito arduo e delicato. Secondo i ricercatori l’intelligenza deriva dal cromosoma X, e poiché la donna ne possiede due mentre l’uomo uno solo, ecco il motivo della discutibile conclusione.

Un bambino che gioca

La scienza lo conferma: i bambini ereditano l’intelligenza dalla madre

Ma quindi, perchè i bambini ereditano l’intelligenza dalla madre? Non soddisfatta di aver messo sul tavolo un carico così pesante, la ricerca sostiene inoltre, che i bambini che ereditano dalla madre più geni, hanno un cervello più grande.

Mentre quelli che ereditano più caratteristiche del padre, hanno un corpo più sviluppato e robusto.

Lo studio ha infine stabilito che l’area del cervello che controlla le percezioni e le capacità cognitive, è dominata dai geni materni.

Linguaggio, capacità di controllo, di pianificazione, arrivano dunque, dalle proprie madri.

Un bambino con sua madre

A placare la contesa e gettare acqua sul fuoco, una nota del dipartimento di genetica dell’Università di Milano, secondo la quale lo sviluppo dell’intelligenza dipende da tanti fattori, concatenati tra loro.

Il quoziente intellettivo della madre sarebbe infatti responsabile per un 40% dell’intelligenza dei bambini, mentre il restante 60% dipenderebbe da fattori diversi.

Una bambina e sua madre insieme all'avventura

L’ambiente in cui un bambino cresce, qualità delle relazioni sociali che i piccoli sperimentano tra nido ed asilo, ed anche un contributo paterno.

I figli erediterebbero dai geni paterni le percezioni istintive e l’intero spettro emotivo, attributi non secondari nella determinazione di quella intelligenza emotiva considerata sempre più importante nella moderna società post industriale.

Una mamma che gioca con suo figlio

Pari quindi? Possiamo dire che lo sviluppo equilibrato di un bambino, è l’obiettivo prioritario a cui i genitori devono tendere.

La natura e la personalità dei figli potranno dimostrare, con molta calma, quali eredità hanno ricevuto dalla madre o dal padre.

Loading...

Articoli correlati

Close