Ruby Ter, “Berlusconi cavalcato a turno dalle ragazze e al buio”

Durante la testimonianza dell’agente del mondo dello spettacolo Francesco Chiesa Soprani, emergono nuovi e sorprendenti dettagli

“Berlusconi cavalcato a turno dalle ragazze in una stanza buia”. È quanto dichiarato dall’agente del mondo dello spettacolo Francesco Chiesa Soprani durante la testimonianza resa nel processo Ruby ter.

Le dichiarazioni su Berlusconi fanno parte delle confidenze che l’agente avrebbe raccolto direttamente dalle ragazze coinvolte.

Le “olgettine” come vengono definite le giovani donne che dietro compenso avrebbero avuto rapporti intimi con l’ex Presidente del Consiglio.

Silvio Berlusconi cavalcato a turno dalle ragazze in una stanza buia

Compensi estesi poi con i versamenti che Berlusconi avrebbe emesso in loro favore in cambio del silenzio durante il processo.

Chiesa Soprani, prima del processo che porta il nome di Ruby Ter, è stato più volte sentito durante le indagini. L’agente rappresentava alcune delle ragazze coinvolte nelle cene e nelle serate di Silvio Berlusconi.

In particolare Soprani rivela le confidenze di Barbara Guerra, modella e valletta.

“Se vado a letto con lui è ovvio che pretendo qualcosa, o non ci andrei”, avrebbe ammesso la Guerra. E riferendosi al suo rapporto con Silvio Berlusconi.

“La Guerra, rivela l’agente, ammise candidamente di avere avuto rapporti intimi con Berlusconi percependo 2.500 euro mensili e di aver chiesto 500 mila euro e una casa tramite un avvocato per non rivelare quanto accadeva durante le serate di Arcore”.

Berlusconi cavalcato a turno dalle ragazze

“Mi raccontò che c’era una stanza buia, perchè a lui piaceva così, forse per non farsi vedere, dove a turno le ragazze ‘cavalcavano’ il presidente“, prosegue Chiesa Soprani nella sua testimonianza.

Riportando altre confidenze l’agente cita Cinzia Molena, Nadia Macrì e Marysthell Polanco: “Non parlarono mai  però di orge o minorenni presenti, ma solo di rapporti intimi e che venivano pagate per mentire con soldi e case”.

“Anche Ruby ammise di avere rapporti con Silvio Berlusconi.
Parole per cui lei mi ha querelato, ma io ho vinto la querela”,
conclude l’agente.

Ricordiamo che Silvio Berlusconi è stato assolto in via definitiva dalla Cassazione per il reato di prostituzione minorile. Non è stata mai fornita una prova certa che il leader di Forza Italia sapesse la vera età della ragazza nel 2010.

Non perdete:

Ognigiornomagazine.net è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato con le nostre notizie
Loading...
Close
Close