C’è posta per te sotto accusa: “Pubblico e postini senza mascherine, è diseducativo!”

Il ritorno del seguitissimo people show condotto da Maria De Filippi ha finito per essere segnato da una valanga di polemiche

Ha fatto discutere molto il ritorno in televisione di C’è posta per te, il seguitissimo people show di Maria De Filippi in prima serata.

Il programma è stato accolto dal pubblico con una valanga di critiche che hanno polemizzato su alcuni particolari, i quali hanno accesso le discussioni sui social.

Ai telespettatori non sono piaciute alcune irregolarità rilevate nel programma di Maria De Filippi a partire dalla presenza del pubblico in studio, che da quasi un anno non figurava più nelle trasmissioni in onda nel palinsesto televisivo.

Il pubblico che ha preso parte alla prima puntata mandata in onda di C’è posta per te, che è comunque stata registrata come tutte le altre tra la fine dell’estate e settembre, è apparso diviso dal plexiglass anche se questa soluzione non è piaciuta ai telespettatori.

Pubblico e postini senza mascherine è diseducativo

Le polemiche che hanno travolto il ritorno di C’è posta per te

In particolare, le critiche sono state innescate dal fatto che i postini sono andati in giro senza mascherina, pur mantenendo la distanza sociale dalle persone incontrate ma senza indossare alcun dispositivo di protezione.

Così è esplosa la prima ondata di polemiche sul social in cui si cinguetta sostenuta da commenti del tipo:

“I postini sono senza mascherine, come anche i destinatari della posta, ma perché? Ok in studio ma fuori?”.

Tra i messaggi apparsi su Twitter non sono mancati quelli di chi ha segnalato che sia andata in scena una vera e propria ingiustizia sociale, esclamando in modo furioso:

“Comunque due pesi e due misure. A C’è posta per te zero mascherine, zero distanziamento, pubblico appiccicato e vastissimo.

Tutto chiuso, gente che non può lavorare ma lì tutto come un anno fa. Possibile che nessuno dica niente?”.

Un altro commento che ha tuonato fragoroso sul social suona così:

“Ma Maria è Free Covid? Perché a C’è posta per te c’è il pubblico senza mascherine? E la Ferilli appiccicata ai signorini in studio senza distanze di sicurezza? Follia pura. Diseducativo!”.

Il ritorno del seguitissimo people show condotto da Maria De Filippi ha finito per essere segnato da una valanga di polemiche, a cui hanno fatto eco i fedeli sostenitori del programma i quali invece hanno affermato di aver apprezzato il recupero di una certa normalità.

Ognigiornomagazine.net è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato con le nostre notizie