C’è posta per te. Una madre tenta ricucire i rapporti con i figli dopo 7 anni: “C’è troppo rancore “, si sente in studio

Tra le storie più coinvolgenti raccontate nell’ultima puntata di C’è posta per te, non è passata inosservata la vicenda di una madre che rivuole un rapporto con i figli dopo 7 anni.

Giovanna si è rivolta al people show condotto da Maria De Filippi perché i suoi 3 figli Carlo, Cristian ed Antonio hanno troncato ogni rapporto con lei, anche se con il più piccolo ha ancora dei contatti.

La donna da quando ha lasciato il marito, dopo averlo denunciato per abusi, si è ritrovata isolata, con i figli  che hanno preso le distanze.

Carlo e Antonio da 7 anni rifiutano ogni tipo di rapporto con la madre e quando la incontrano per strada la insultano.

Così questa madre ha deciso di rivolgersi a C’è posta per te dove la sua storia è stata raccontata dalla conduttrice. Dal racconto di Maria De Filippi è uscito fuori un matrimonio difficile.

La storia di una madre che vuole ricucire i rapporti con i figli raccontata a C’è posta per te

La donna incontra suo marito a 19 anni, e capisce presto di aver di fronte un uomo molto geloso.

Dopo il matrimonio ed essere diventata madre, la gelosia spinge il marito ad essere violento, inoltre l’uomo, camionista, diventa dipendente da un brutto vizio.

Giovanna però si è illusa, per il bene dei figli, che lui avrebbe smesso così non lo lascia e per 17 anni rimane legata al marito.

In tutti quegli anni non è mai andata in un negozio o dal parrucchiere da sola, come svelato nel racconto fatto a C’è posta per te.

Nel frattempo il marito continuava a bere, e più di una volta ha avuto il ritiro della patente.

Ma poi nel 2012, al limite della sopportazione, la donna ha cacciato fuori di casa il marito, dopo 2 giorni però si è pentita e lo ha perdonato.

I figli hanno continuato a frequentare il padre, che ai loro occhi appariva diverso, convinti inoltre che la madre lo avesse lasciato perché aveva un amante.

Giovanna esasperata per i continui abusi del marito ha deciso di andare in caserma, accompagnata dal figlio Antonio, che le ha chiesto di non mettere nei guai il padre.

La donna ha fatto un esposto, ed il figlio incollerito con lei insieme ai fratelli hanno fatto le valigie per andare a vivere con il padre, convinti che avesse rovinato la vita al padre.

Una madre vuole ricucire i rapporti con i figli dopo 7 anni

La reazione dei figli alle parole di Giovanna

La donna si è rivolta così a C’è posta per te per ricucire i rapporti, come si evince dalla lettera accorata scritta per Antonio e Carlo.

Tra le lacrime Giovanna ha letto loro la sua lettera:

“Sono passati 7 anni da quando non ci sentiamo più, 7 anni di dolore, 7 anni che ho provato a parlare con voi. Stasera sono qui per dirvi due cose molto importanti: io non ho mai tradito vostro padre, mai.

Non vi ho mai abbandonato, vi ho cercato, anche nei vostri posti di lavoro. Mi mancate tanto, tantissimo”.

I figli non hanno reagito bene alle parole della madre, così Antonio smentendo il racconto della donna ha replicato:

“Il rapporto tra moglie e marito è una cosa, quello tra madre e figli è un’altra”.

Alle sue parole ha fatto eco Carlo che ha detto:

“Il problema sarebbe il comportamento che ha assunto da quando ha lasciato mio padre e siamo andati via di casa. È sparita per un periodo. Noi stiamo male per questa cosa, non siamo contenti di non avere la figura di una madre vicino”.

I figli hanno poi precisato che da parte loro non c’è mai stato uno schieramento.

Dopo varie recriminazione tra i protagonisti di questa storia raccontata a C’è posta per te, Giovanna ha spiegato loro che la sua lontananza è dovuta ai sacrifici legati alla vita che sta conducendo.

La donna lavora in una residenza per anziani durante la notte e dopo fa le pulizie per poter costruire una casetta.

Dall’altra parte della celebre busta di C’è posta per te poi è arrivata la replica del figlio:

“Non mi cambia niente, ci vuole del tempo, che si spegne tutto questo rancore”.

Giovanna ha cercato di fargli cambiare idea: “Ma sono 7 anni. Quando avevo possibilità mi avete sempre rifiutata”.

L’appello accorato della madre verso i figli a C’è posta per te, non ha trovato la risposta positiva dei ragazzi che hanno chiuso la busta.

Al momento dei saluti  Maria De Filippi ha consigliato loro: “Provate ad aprire la porta”.

Condividi: