“Chico Forti tornerà in Italia. Un bel regalo di Natale per lui, la famiglia e l’Italia”: l’annuncio di Luigi Di Maio sui social

Il ministro degli esteri, Luigi Di Maio via social ha reso noto che finalmente Chico Forti tornerà in Italia.

Così Enrico Forti, 61 anni, che è detenuto in un carcere di massima sicurezza di Miami da più di 20 anni, potrà rientrare dopo una lunga battaglia in patria.

Il 15 giugno 2000, l’ex produttore televisivo ed ex velista italiano è stato condannato all’ergastolo.

Chico Forti si è ritrovato accusato di un delitto del quale si è sempre professato innocente, rivendicando di essere vittima di un errore giudiziario.

Il delitto per il quale è stato accusato risale al 15 febbraio 1998: Dale Pike, figlio di Anthony Pike, dal quale Chico stava comprando il Pikes Hotel ad Ibiza, fu trovato morto sulla spiaggia di Sewer Beach a Miami.

Chico Forti è stato accusato di aver preso parte all’omicidio commesso nel contesto della truffa ai danni di Anthony Pike.

Da anni, nomi eminenti del mondo politico e dello spettacolo hanno aderito al movimento di opinione per chiedere la revisione del processo.

La notizia del ritorno di Chico Forti in Italia data via social da Luigi Di Maio

La notizia del ritorno di Chico Forti in Italia data via social da Luigi Di Maio

Il 23 dicembre 2020, il ministro degli affari esteri Luigi Di Maio ha reso noto che il governatore della Florida ha accolto l’istanza di Chico Forti di avvalersi dei benefici previsti dalla Convenzione Europea per la salvaguardia dei Diritti dell’Uomo (CEDU).

Così dopo più di 20 anni di detenzione negli Stati Uniti, Chico Forti potrà essere trasferito in Italia.

Una comunicazione fatta da Luigi Di Maio su Facebook:

“Ho una bellissima notizia da darvi: Chico Forti tornerà in Italia. L’ho appena comunicato alla famiglia e ho informato il presidente della Repubblica e il presidente del Consiglio”.

Di Maio ha inoltre definito il suo ritorno “un bel regalo di Natale per lui, la famiglia e l’Italia”.

Il ministro degli Esteri ha commentato la notizia dimostrando la sua totale soddisfazione:

“Si tratta di un risultato estremamente importante, che premia un lungo e paziente lavoro politico e diplomatico.

Non ci siamo mai dimenticati di Chico Forti, che potrà finalmente fare ritorno nel suo Paese vicino ai suoi cari”.

I ringraziamenti di Luigi Di Maio agli Stati Uniti

Il responsabile della Farnesina ha poi fatto riferimento all’impegno da parte degli Stati Uniti dichiarando:

“Sono personalmente grato al Governatore DeSantis e all’Amministrazione Federale degli Stati Uniti. Un ringraziamento speciale al Segretario di Stato Mike Pompeo, con il quale ho seguito personalmente la vicenda e con il quale ho parlato ancora nel fine settimana, per l’amicizia e la collaborazione che ha offerto per giungere a questo esito così importante.

L’Italia ha un grande alleato negli Stati Uniti, ha una grande amicizia con gli Stati Uniti e questo ce lo dobbiamo ricordare sempre perché il lavoro fatto quest’anno è stato un lavoro che ha dimostrato che il segretario di stato Mike Pompeo, l’amministrazione degli Stati Uniti erano vicini all’Italia”.

Luigi Di Maio ha poi spiegato che il Governo si impegnerà ad accelerare il rientro di Chico Forti, ringraziando inoltre il lavoro del corpo diplomatico italiano, della Farnesina e del Parlamento.

Infine sulla vicenda di Chico Forti, il ministro Di Maio ha concluso:

“È stato un lavoro silenzioso, come abbiamo fatto per i pescatori, per Silvia Romano, per tante e tante persone che quest’anno abbiamo riportato a casa: sette rapiti all’estero, non ci sono più rapiti all’estero di nazionalità italiana in questo momento.

È un lavoro silenzioso, dovuto ad un lavoro che fanno sottoterra le nostre diplomazie e che facciamo come ministero degli esteri”.

Un annuncio accolto con partecipazione dal mondo politico che si è congratulato per la bella notizia, come testimoniano i commenti di Giuseppe Conte e del presidente del Senato Elisabetta Casellati.

“Il prossimo ritorno in Italia di #ChicoForti è davvero una bella notizia. Un ringraziamento al Ministro @luigidimaio e a tutto il corpo diplomatico italiano […]” – scrive su Twitter il premier Giuseppe Conte.

Condividi: