Circa la metà delle donne impegnate ha un uomo di riserva – Gli studiosi spiegano il perché di un’affermazione che fa discutere il web

Secondo uno studio condotto in Inghilterra da One Poll, il 50% delle donne impegnate ha un “uomo di riserva”, nel caso in cui il loro rapporto non funzioni, cosa che sembra capitare soprattutto alle donne sposate, le quali, quindi, hanno più probabilità di poter usufruire di questa seconda opzione o ‘”Piano B’.

Questo studio, che ha preso in esame un migliaio di donne, ha rivelato come questa “riserva”, nella maggior parte dei casi, sia un vecchio amico che ha sempre mostrato un particolare interesse .
Una donna su cinque ha invece ammesso di avere come ‘uomo riserva” un amico del proprio compagno.

Nella restante parte dei casi, tali uomini sembrano essere ragazzi di precedenti relazioni o individui conosciuti al lavoro o in palestra.

Il 10% delle donne ha confessato come l’uomo del ‘Piano B’ avesse loro giurato amore eterno, il 20% ha invece affermato di aver avuto la profonda convinzione che l’uomo “riserva” avrebbe lasciato tutto per restare in quel rapporto.

Promesse ovviamente, molto belle e profonde alle quali, molto spesso, noi donne crediamo ingenuamente e che, il più delle volte, rimangono solo tali.
Ma perché accade questo? Perché una donna arriva a sentire l’esigenza di guardarsi intorno?
I motivi possono essere molteplici. Vediamone alcuni.

Avete presente quelle brevi passioni?
Quelle che si consumano di nascosto dal proprio partner, poichè caratterizzate da una forte attrazione fisica, alla quale è difficile resistere?

Bene, questa sembra essere una delle cause: in alcuni momenti di debolezza, la tentazione fisica dunque può poter prendere il sopravvento, per riuscire a mascherare diversi conflitti emotivi.
Ci sono poi le relazioni vendicative.

Avete presente quando una persona si sente ignorata e trascurata?
Alla lunga, la donna in questione può sentir nascere e crescere dentro se stessa tanta rabbia, risentimento e desiderio di vendetta, al punto da sentir di dover cercare altro, altrove.
Una terza causa?

I matrimoni bianchi, ovvero quei rapporti esclusivamente sentimentali.
In questo caso i coniugi sembrano condividere una visione simile della vita e una compatibilità spirituale, per cui si limitano a mantenere un rapporto platonico.

Ma si sa, in un rapporto equilibrato e felice, è necessario vivere e condividere una totalità di sensazioni, affinché tutto possa procedere nel verso giusto.

Insomma, sono molte le donne ad aver quasi paura della possibilità di poter rimanere da sole, qualora la relazione in cui sono impegnate dovesse finire.
E quindi corrono ai ripari.

Cosa ne pensate di questo studio?

Siete d’accordo sul fatto che le donne, tenendosi aperta una seconda opzione, cerchino di salvaguardarsi da un possibile futuro che le vede “sole e affrante”?

O pensate che invece dovrebbero avere più fiducia nelle loro relazioni e lavorare giorno dopo giorno, con costanza, per farle funzionare, invece di cercare la soluzione più semplice che, il più delle volte, porta solo ad esiti negativi, se non addirittura catastrofici?

Lasciateci un commento con la vostra opinione!

Loading...

Articoli correlati

Close