Coronavirus. Arrivi di turisti in Riviera. Allestiti controlli a caselli autostradali

La popolazione locale ha segnalato arrivi di turisti in Riviera provenienti da Piemonte e Lombardia, violando le disposizioni anti Coronavirus

Nonostante le restrizioni dovute al Coronavirus, la popolazione locale ha segnalato gli arrivi di turisti in Riviera. Il bel tempo ha fatto dimenticare a decine di turisti di Piemonte e Lombardia di tutelare se stessi e gli altri. Per concedersi un po’ di sole. Tali violazioni sono state denunciate da chi abita nella nota zona turistica ligure.

Malgrado le misure per contenere il Coronavirus, approfittando del sole, si sono registrati vari arrivi di turisti verso le seconde case in Riviera. Questo episodio fa temere che anche in vista di Pasqua si possano verificare in altre zone di villeggiature afflussi. Per tale motivo si stanno già muovendo le amministrazioni comunali. Con lo scopo di assicurare dei controlli più ferrei.

I residenti dei paesi liguri hanno segnalato la noncuranza da parte di cittadini del Piemonte e della Lombardia. Un’altra testimonianza della violazione delle disposizioni anti Coronavirus, che hanno accompagnato gli arrivi di turisti in Riviera, è stata data dall’aumento del traffico sull’Autostrada dei Fiori. Dopo aver ricevuto gli avvisi, le forze dell’ordine si sono attivate. Così si sono allestiti dei posti di blocco vicino ai caselli autostradali. Interessando sia Sanremo sia la provincia di Imperia.

Nonostante le disposizioni anti Coronavirus si sono segnalati gli arrivi di turisti di Piemonte e Lombardia in Riviera

Grazie agli avvisi dei cittadini è scattata una segnalazione all’autorità giudiziaria. Che ha coinvolto chi si era allontanato da casa. Senza però una motivazione valida. Questo atteggiamento inquisitorio della popolazione locale si è chiesto dagli stessi sindaci. Come nel caso del primo cittadino di San Bartolomeo al Mare. Che aveva invitato i suoi concittadini a collaborare con Polizia, Carabinieri e numeri comunali.

In occasione della Pasqua, malgrado la pandemia Coronavirus, si temono nuovi arrivi di turisti in Riviera. Ma anche in altri luoghi di turismo. Per alzare le misure di sicurezza il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, e il Prefetto di Genova, Carmen Perrotta, hanno discusso a lungo al telefono. Così hanno deciso di disporre un piano straordinario di controlli a tappeto. Per mantenere un livello alto di attenzione. Nel corso proprio delle festività pasquali. Solo così si potrà evitare un aumento di contagi da Coronavirus.

Leggi anche:

Ognigiornomagazine.net è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato con le nostre notizie
Loading...
Close
Close