Contatori visite gratuiti

Coronavirus e Vitamina C, attenti alle bufale. La verità sull’integratore

Utile sì, ma non a scongiurare il rischio di contagio. Facciamo chiarezza su uno degli argomenti che spopola sul web

Coronavirus e Vitamina C tra bufale e verità. E così anche la tanto decantata Vitamina C finisce nel retrobottega per quello che riguarda i rimedi consigliati per aiutare il sistema immunitario contro il Coronavirus.

Ma come è possibile che proprio il rimedio per eccellenza delle nonne di un tempo, la famosa spremute d’arancio, venga messo in quarantena?

Colpa di una notizia girata sui social in questi giorni, che attribuiva alla Vitamina C un potere eccezionale.

Talmente importante da farne la base per i trattamenti utilizzati negli ospedali che stanno contrastando la diffusione del virus.

Coronavirus

Coronavirus e vitamina C, la bufala circolata in rete

“La Vitamina C è molto efficace sui pazienti affetti da coronavirus. La stanno utilizzando come terapia e le persone rispondono benissimo”.

Sono queste le parole di una giovane donna, circolate su WhatsApp, che cita anche le strutture dove la Vitamina C sarebbe impiegata: il San Gerardo di Monza, il Policlinico e il Sacco di Milano.

La smentita ufficiale

“Smentisco categoricamente la notizia”, dice il Dott. Andrea Gori, direttore Malattie Infettive del Policlinico di Milano.

“Le terapie che utilizziamo per trattare i pazienti con Coronavirus al Policlinico, così come al Sacco e al San Gerardo, sono standardizzate perché sono state decise dai primari di malattie infettive di tutta la Regione Lombardia in modo coordinato.

E la Vitamina C non è assolutamente contemplata”.

Parole che lasciano ben pochi dubbi, così come altrettanto secche sono le informazioni riguardo il Cebion, l’integratore anch’esso menzionato nell’audio in questione.

A questo proposito la casa farmaceutica che lo produce, la Dompè, ha comunicato che procederà per via legale per non vedere offuscata la propria immagine.

Quando risulta invece efficace

Fare ora una crociata pro o contro la Vitamina C sembra però quanto meno sbagliato.

Consapevoli, sicuramente, che per sostenere e rinforzare il sistema immunitario anche la Vitamina C è necessaria.

Il nostro corpo, non riesce a produrla autonomamente, ne ha bisogno per sostenere il sistema immunitario e a prevenire i danni metabolici.

Ricordiamo inoltre che la Vitamina C è un potente antiossidante che neutralizza i radicali liberi generati dal metabolismo e dai fattori di stress tra i quali raggi UV e inquinamento. E impedisce loro di danneggiare le cellule e generare infiammazione.

Infine la Vitamina C concorre all’attivazione di enzimi chiave per la produzione di ormoni e di collagene, la sostanza cioè, che troviamo nella pelle e nei tessuti di molti organi. Polmoni compresi.

Via libera quindi ad agrumi, ma anche a broccoli, patate, frutti rossi, peperoni, per aiutare il nostro corpo a produrre Vitamina C.

È essenziale per la nostra salute, così come lo è lo stile di vita in generale e, non dimentichiamolo, l’atteggiamento che abbiamo nei confronti della vita!

Approfondimenti:

Ognigiornomagazine.net è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato con le nostre notizie