La testimonianza di uno dei primi italiani vaccinati contro il Covid a Londra: “Il più bel regalo di Natale”, rivela il fisioterapista italiano

Dopo la notizia dell’impiego del vaccino anti Covid per la prima volta nel Regno Unito, si sono raccolte le testimonianze dei primi italiani vaccinati a Londra.

Come nel caso di Paolo Ciardelli, fisioterapista 28enne, che su Facebook ha condiviso la sua esperienza.

Il giovane fisioterapista originario di Piacenza da aprile dell’anno scorso si è trasferito a Londra per lavoro, ed infatti è impegnato in un ospedale del centro di Londra, il St. Thomas.

L’annuncio social di Paolo Ciardelli, uno dei primi italiani vaccinati a Londra

Sul suo profilo Facebook il giovane ha annunciato di essere stato uno dei primi italiani vaccinati a Londra e con entusiasmo ha commentato:

“Nove dicembre 2020, momento storico. Questo è il più bel regalo di Natale: per te e per me”.

Nel post ha inoltre pubblicato una sua foto che lo immortala subito dopo aver ricevuto l’iniezione della prima dose del vaccino anti Covid.

Nel suo messaggio social, Paolo Ciardelli ha poi aggiunto:

“Tra 21 giorni mi inietteranno la seconda dose. Dopodiché arriverò all’immunità”.

Paolo Ciardelli è uno dei primi italiani nel Regno Unito ad aver ricevuto il vaccino anti Covid, infatti si è sottoposto alla prima delle due dosi del vaccino Pfizer-BioNTech.

Si tratta della testimonianza di uno dei primi italiani vaccinati a Londra questo perché fa parte dello staff sanitario dell’ospedale inglese St. Thomas.

La testimonianza di uno dei primi italiani vaccinati a Londra

La video intervista in cui commenta la sua vaccinazione

Oltre ad annunciare la sua vaccinazione via Facebook, il giovane fisioterapista italiano è stato contatto anche dal quotidiano online ilPiacenza.it al quale ha rilasciato una video intervista.

Nel corso della sua intervista ha fatto sapere alcune informazioni sulla sua vaccinazione dichiarando:

“L’unico vero vaccino dichiarato sicuro […]. Tra 21 giorni mi inietteranno la seconda dose.

Dopo sette giorni si dovrebbe raggiungere la tanto agognata immunità. Dunque tra la prima dose e la massima efficacia del vaccino passa circa un mese”.

Paolo Ciardelli, tra i primi italiani vaccinati a Londra, ha poi rivelato:

“Spero cambino quindi le linee guida: mi hanno rilasciato il cartellino che attesta la mia vaccinazione, e desidero tornare in Italia dalla mia famiglia, tornare a viaggiare normalmente senza quarantene perché posso dimostrare di essere vaccinato e protetto”.

Il giovane fisioterapista italiano ha inoltre ribadito di stare bene, dopo la somministrazione della prima dose del vaccino anti Covid,  e di non aver registrato né alcuna reazione allergica né alcun sintomo.

Condividi: