Addio a Peter Pan, Aladdin e Aristogatti: Disney + vieta ai bambini la visione dei celebri cartoni animati rimuovendoli dal proprio catalogo

La piattaforma Disney + ha deciso di rimuovere dal catalogo per bambini alcuni cartoni animati iconici, che non saranno più visibili.

Disney + ha vietato nel suo “profilo di bambino” la visione di alcuni film contenenti stereotipi ritenuti razzisti.

Per questo ha rimosso dal catalogo delle pellicole storiche, pubblicate decenni fa, quali: Aladdin, gli Aristogatti, Il libro della giungla, Dumbo, Peter Pan.

La motivazione è da rintracciare nella presenza in queste opere della Disney di alcuni “cliché ritenuti razzisti ed inappropriati”.

Disney + ha deciso di rimuovere alcuni film dal catalogo per bambini per ribadire così la sua ferma posizione contro il razzismo e gli stereotipi.

Una lettura che fino ad ora non era stata data a tali pellicole che da decenni ormai rappresentano dei classici dell’infanzia.

Ma la piattaforma ha ritenuto che alcune scene di questi film animati siano “offensive, razziste, stereotipate e con descrizioni culturali obsolete”.

Per questo ha bandito dal suo catalogo dedicato ai bambini le pellicole ritenute interpreti di stereotipi negativi di certe culture e minoranze, sostenendo che “queste rappresentazioni che un tempo erano tollerate non devono più esserlo oggi”.

Disney vieta bambini Peter Pan

Disney + rimuove dal proprio catalogo film dedicato ai bambini alcuni cartoni iconici

In particolare, la piattaforma ha rilevato preconcetti inammissibili come nel caso dei “pellerossa” in Peter Pan, del gatto siamese raffigurato con gli occhi a mandorla negli Aristogatti, e nei corvi in ​​Dumbo che caricano gli afroamericani perché cantano il blues.

Dopo la visualizzazione, a partire dallo scorso mese di giugno, di un messaggio di avvertimento prima della proiezione di questi film, ora Disney + è passata all’azione negando l’accesso a questi film ai bambini.

Nel messaggio che si visualizzava prima della visione della pellicola si leggeva:

“Questo programma include rappresentazioni negative e / o maltrattamenti di persone o culture. Questi stereotipi erano sbagliati allora e lo sono ancora oggi.

Piuttosto che rimuovere questo contenuto, vogliamo riconoscere il suo impatto dannoso, imparare da esso ed aprire il dibattito per creare insieme un mondo più inclusivo.

La Disney si impegna a creare storie con temi stimolanti e ambiziosi che riflettano la ricchezza dell’esperienza umana in tutto il mondo”.

I cartoni vietati ai bambini

I cartoni animati messi fuori catalogo nella sezione dedicata ai bambini sono ancora disponibili sugli account per adulti.

Dal 23 febbraio 2021 sarà possibile creare un profilo per età su Disney + con lo scopo di consentire ai bambini di avere accesso a nuovi film e serie in base ai limiti di età.

I film rimossi, disponibili sugli account per adulti, potranno essere guardati dai bambini solo sotto l’occhio vigile di una persona adulta, in grado di attivare un dialogo costruttivo atto a combattere i pregiudizi razzisti.

La piattaforma ha infatti lanciato un appello agli adulti, chiamandoli ad insegnare ai bambini la tolleranza sin dalla tenera età ma anche l’accettazione della differenza ed il rispetto degli altri, per poter così creare un mondo migliore.

Condividi: