Lo speciale Sanremo 2021 posticipato per far posto al Papa in Iraq scatena la rivolta del pubblico: insulti e bestemmie in diretta

Sui social è esplosa una vera e propria rivolta, guidata dal pubblico da casa sintonizzato su Domenica In per assistere allo speciale di Sanremo 2021, che però è slittato all’ultimo minuto.

Infatti i telespettatori si sono ritrovati inaspettatamente davanti agli occhi la messa di Papa Francesco da Erbil, in occasione dello storico viaggio in Iraq.

Un cambio di palinsesto che ha deluso i telespettatori di Rai1, che senza troppo preavviso, si sono ritrovati ad assistere in diretta alla messa di Papa, invece che allo speciale su Sanremo 2021, che è una consuetudine per il talk show domenicale di Rai 1.

Questa volta eccezionalmente Domenica In ha dovuto fare i conti con un evento speciale, così dopo la settimana del Festival lo spazio dedicato allo speciale Sanremo 2021 ha subito un cambio in corso.

Il pubblico che si aspettava Mara Venier pronta a parlare con i protagonisti di Sanremo 2021 invece ha dovuto attendere parecchio.

Un’attesa che ha creato risentimento nei telespettatori, che si sono fiondati sui social per far sentire il loro grido di protesta.

In tanti si sono lamentati per il cambio di palinsesto che ha fatto slittare Domenica In e lo speciale Sanremo 2021.

Domenica In speciale Sanremo 2021

Il web in rivolta per il cambio di palinsesto di Domenica In sullo speciale Sanremo 2021

Il popolo del web, in modo animoso, ha fatto sentire la propria disapprovazione ricorrendo a critiche, insulti e persino bestemmie.

Tra i tanti commenti comparsi in rete, firmati dai telespettatori delusi dal cambio di programma in Rai, si leggono ad esempio pareri come:

“Lo facevate come sempre fino alle 5 così io poi dopo uscivo non sto orario di me***a dalle 3.30 alle 8 ché poi devo recuperarlo ma vaffan***”.

Qualcuno ha invece protestato scrivendo: “Io non posso pensare che stanno tardando Domenica In per far vedere il Papa”.

Altri messaggi lasciati su Twitter sono stati caratterizzati da un registro più inferocito e da delle espressioni alquanto volgari oppure dal tono severo, come chi ha commentato così:

“Ma perché ste cose religiose non le fanno su Tv2000?”.

Altri telespettatori hanno espresso il loro disappunto per il ritardo dello speciale Sanremo adducendo delle motivazioni serie come nel caso di chi ha commentato sui social:

Non siamo tutti cristiani, esistono le tv adatte per trasmettere programmi religiosi e trovo davvero di cattivo gusto spostare Domenica In per una diretta di una celebrazione religiosa non annunciata prima”.  

Condividi: