È scientifico il motivo per cui dovreste “sporcare” la vostra casa e vi spieghiamo il perché

Quando “sporcare” la vostra casa non significa accumulare polvere e rifiuti! Non vi stiamo suggerendo niente di simile. Anzi!

Un argomento forse insolito, ma interessante e quantomeno curioso.

Parliamo degli smudge, o incensi. Sono quelle pratiche, risalenti ad culture antiche come quelle dei Nativi, che utilizzano da sempre erbe o resine vegetali per purificare un ambiente.

La pratica dell’incenso viene adottata ancora oggi presso alcuni popoli durante cerimonie religiose ed hanno lo scopo di purificare l’ambiente, la persona o l’oggetto con cui entrano in contatto.

Qualcosa di simile a quello che accade durante alcune funzioni anche nelle chiese.

Gli incensi sciamanici sono composti da piante, fiori o altre sostanze di origine vegetale essiccate e poi assemblate fra loro.

Mentre molte persone considerano gli smudges come una pratica inutile, recenti studi scientifici hanno concluso che il fumo medicinale può essere un antisettico molto potente grazie alla sua capacità di liberare l’aria da quasi il 95% dei batteri nocivi presenti in ​​essa per un periodo di almeno 24 ore.

Perché gli incensi aiutano?

L’aura, o campo elettromagnetico, attorno al nostro corpo, spesso viene bloccata da ioni positivi dannosi.

Questi ioni, così come parte dell’energia negativa che si trova nel nostro ambiente, spesso ci porta a sentirci pigri, esausti, delusi dalla vita.

Una situazione di perdita di energia e di entusiasmo che non fa altro che alimentare questo circolo vizioso.

Bruciando la salvia per esempio, si aiuta la nebulizzazione della carica positiva che, a sua volta, permetterà la dispersione di un gran numero di ioni negativi presenti nell’atmosfera.

In questo modo l’energia che ci circonda, così come la nostra energia personale, inizierà a sentirsi più leggera e più libera.

I nativi o altri popoli che svolgono abitualmente questi riti, raccolgono le erbe durante il periodo estivo, in particolare nei mesi di luglio e agosto, considerati i periodi migliori, quando cioè la Terra è al suo picco massimo di energia.

Le piante sono molto ricche di oli essenziali grazie alla fioritura, e pronte a offrire i loro benefici.

Torniamo al discorso dell’energia negativa. Chi, ad esempio, non ha mai sentito la frase ” c’era una tensione che si poteva tagliare con il coltello”?

Questo non è solo un modo di dire. Gli ioni possono accumularsi quando c’è tensione, stress o rabbia in una stanza e in un ambiente quasiasi.

Quando vengono rilasciati e non dispersi, l’energia che ci circonda diventa stagnante, e produce quei fenomeni e quelle sensazioni che accennavamo in precedenza.

La maggior parte dei negozi di prodotti per la salute e le erbe vendono salvia bianca, la più facile da utilizzare per fare gli smudges.

Prima di iniziare, è importante tenere a mente ciò che si sta cercando di ottenere, e quindi occorre concentrarsi sull’energia negativa che si desidera purificare.

Una volta acceso l’incenso soffiare e fare in modo che il fumo dell’incenso avvolga l’ambiente.
Non abbiate paura di un po’ di cenere in giro, ne vale la pena a quanto sembra!

Occorre che il fumo circondi anche la propria persona, e quindi è consigliato avvicinarlo anche ai piedi, passarlo sopra la testa.

Poi, con calma spostarsi anche nelle stanze vicine, affinchè la purificazione venga estesa anche a tutti gli altri ambienti della casa.

Non occorre avere fretta ed essere precipitosi, è una pratica che deve essere fatta con lentezza ed armonia!

Non esistono giorni più indicati rispetto ad altri, ma solitamente nei cambi di stagione o durante il fine settimana, questa pratica aiuta a mantenere pulito e sgombro da negatività il proprio ambiente.

Conoscevate queste informazioni?
Scriveteci le vostre opinioni e condividete l’articolo con i vostri amici, lo apprezzeranno!

Ognigiornomagazine.net è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato con le nostre notizie
Loading...
Close
Close