Fabio Canino al vetriolo con Alessandra Mussolini: “Di lei ho una pessima opinione per questo motivo” e vuota il sacco sulla concorrente

Dopo il tango eseguito con il ballerino Maykel Fonts, Alessandra Mussolini riscuote i suoi voti dalla giuria ... e non solo

Colpo di scena a Ballando con le Stelle: Fabio Canino al vetriolo con Alessandra Mussolini! Che il ballo porti con sé gioia ed allegria è cosa nota, risaputa ed anche molto bella.

Ma che un reality dedicato a questo, Ballando con le Stelle, avrebbe portato Alessandra Mussolini a chiedere perfino scusa erano in pochi ad aspettarselo!

Ma la magia del programma condotto da Milly Carlucci  è riuscito anche in questo nobile scopo.

Nella puntata di sabato, una Alessandra Mussolini molto in forma, dopo la consueta esibizione con Maykel Fonts, è andata a prendere i voti della giuria.

Che, come sanno gli spettatori, vengono quasi sempre accompagnati da giudizi e, alcune volte, anche da polemiche accese.

Proprio la Mussolini ne aveva avuto sentore sentendosi apostrofata con il termine “vaiassa” da Selvaggia Lucarelli.

Sabato invece la concorrente, non solo è stata elogiata per la performance e per i progressi nel ballo, ma ha ricevuto dalla stessa Lucarelli un giudizio molto piacevole.

“Mai avrei pensato di abbinare questo aggettivo a te, ma sei stata persino elegante stasera“, ha commentato la giornalista.

Il momento clou si è raggiunto però quando è toccato a Fabio Canino, altro membro della giuria, esprimere il suo voto.

Fabio Canino al vetriolo contro Alessandra Mussolini

Fabio Canino al vetriolo con Alessandra Mussolini!

Fabio Canino ha tirato su la sua paletta senza dire una parola. Era già successo nelle altre puntate quando ad esibirsi era stata l’ex parlamentare nipote di Benito Mussolini.

Invitato dagli altri membri della giuria ad esprimere anche un giudizio, Canino ha detto: “Il parlare è in più, è la paletta che conta, poi se volete si può anche parlare ma non credo sia il caso“.

Tirato per la giacca il giudice, riferendosi alla Mussolini, ha poi aggiunto: “Perché io di lei ho un’idea molto brutta.”

“Una donna che va in televisione e dice ‘Meglio fascisti che fr**i’ per me è una cosa grave. Poi se lei dice ‘Guardi, io ho sbagliato’, possiamo diventare anche amici“, ha aggiunto l’attore e conduttore radiofonico toscano.

Alessandra Mussolini, dopo un momento di evidente imbarazzo, ha cercato di dare una spiegazione a quella frase.

E ritornando con la memoria ai tempi in cui faceva attività politica a tempo pieno ha risposto : “Noi stavamo facendo un dibattito politico, all’epoca Vladimir Luxuria faceva politica, non faceva l’artista. Ha cominciato ad attaccare. Quando uno dice ‘fascista’ lo fa a mo’ di attacco”, ha spiegato.

L’epiteto condannato da Fabio Canino era stato lanciato contro Vladimir Luxuria, al tempo anch’essa parlamentare a tempo pieno.

“Certamente in un momento così questa cosa non andava detta. Quindi è stato, sia da parte di Vladimir, sia certamente da parte mia delle frasi completamente fuori luogo e sbagliate“, ha concluso la Mussolini.

Vladimir Luxuria, dal canto suo, ha subito risposto con un tweet che lascia intravedere l’accettazione delle scuse.

Ha scritto sul suo profilo: “Vivo proiettata nel futuro, vivo senza rancore e pronta a voltare pagina e ricominciare quando si ammette di aver usato espressioni sbagliate”.

Ognigiornomagazine.net è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato con le nostre notizie