Fiorella Mannoia categorica: “Voglio essere libera di andare in camera di uno a fare ses*o. E poi cambiare idea”

Ospite del popolare programma televisivo de La7 Di Martedi, insieme al Ministro per le Pari Opportunità Elena Bonetti, Fiorella Mannoia commenta senza peli sulla lingua la giornata contro la violenza sulle donne.

Una giornata, occorre ricordarlo, funestata non solo da altri episodi proprio di violenza, ma anche caratterizzata dallo spot su Rai 2 , poi rimosso, che mostrava l’immagine della donna come oggetto di attenzioni.

È di qualche ore la notizia della sospensione di  Detto Fatto  per un tutorial troppo provocante. Dopo la bufera mediatica la Rai valuta la chiusura del programma

La cantante non ci sta, ed anzi critica tutta una serie di articoli e commenti che vedono nell’atteggiamento femminile la causa di molte violenze.

Fiorella Mannoia esprime categorica la sua opinione

“Il tutto mi riporta ai fatti del Circeo, – incalza la Mannoia – sono passati 45 anni e ancora stiamo a questo punto, invece che andare avanti torniamo indietro” .

I fatti ricordati dalla cantante riguardorono un episodio rimasto nella triste storia della violenza contro le donne.

“Se tu titoli ‘la ragazza è stata ingenua’ o ‘ubriaca fradicia viene stuprata dal branco’ tu focalizzi l’attenzione sulla persona sbagliata, la vittima“, continua Fiorella Mannoia non risparmiando accuse al mondo dei media e della carta stampata.

Poi la provocazione, secca, immediata, che lascia quasi perplesso anche Giovanni Floris, popolare conduttore del programma di approfondimento su La7.

“Io sono libera di trovarmi in qualsiasi situazione, afferma Fiorella Mannoia, o per scelta, o perché invitata o per casualità, e voglio essere libera di poter andare nella camera di qualcuno per fare ses*o, e poi trovare una anche stupida motivazione, fosse pure che quello si toglie le scarpe e gli puzzano i piedi, ecco, voglio essere libera di poterci ripensare e dire di no”.

Pensieri che, nel contesto della trasmissione e del tema toccato, si pongono giustamente dalla parte delle donne e della loro scelta.

Un pensiero ripreso dal Ministro delle Pari Opportunità

Fiorella Mannoia sulle donne

Troppe volte, ha ribadito anche il Ministro delle Pari Opportunità, titoli e commenti dei media tendono a enfatizzare presunte responsabilità delle vittime degli episodi di violenza.

Parole forti quelle di Fiorella Mannoia e del ministro, parole che ci auguriamo, servano da monito proprio al mondo dell’informazione.

Condividi: