Fissare qualcuno negli occhi per 10 minuti altera lo stato della coscienza

Sapete che fissare qualcuno negli occhi altera lo stato della nostra coscienza? Risultati molto interessanti quelli di una ricerca, pubblicati anche sulla rivista Psychiatry Research, a cura di un ricercatore dell’Università di Urbino, il dottor Giovanni Caputo.

La ricerca verteva sull’osservazione che avveniva in soggetti, posti in situazioni particolari, che osservavano negli occhi un’altra persona per un periodo di almeno 10 minuti.

L’esperimento era molto facile. Un gruppo di persone, all’interno di una stanza poco illuminata, doveva guardarsi negli occhi per 10 minuti.

L’illuminazione consentiva di vedere bene il viso della persona seduta di fronte, ma non sufficiente per inquadrare la percezione complessiva della stanza.

Fissare negli occhi: le conseguenze

Un altro gruppo invece, è stato posto, sempre in un ambiente poco illuminato, dinnanzi ad un muro completamente bianco.

Entrambi i gruppi hanno dovuto compilare un questionario riguardo alla loro esperienza.

Una parte del questionario tendeva a verificare possibili sintomi di dissociazione. L’altra, invece, indagava cosa avevano percepito sul volto del partner.

Vediamo quali sono state le conclusioni a cui sono arrivati gli esperti!

Fissare qualcuno negli occhi

Ecco perchè fissare negli occhi può diventare un’esperienza mistica: la risposta della scienza 

Fissare negli occhi: ma quali sono le conseguenze per la nostra coscienza? Le descrizioni dei partecipanti riportavano la visione e visualizzazione di volti di genitori o parenti, anche deceduti.
Di immagini viste in qualche ritratto o quadro, e addirittura di esseri fantastici.

Come riportato da Christian Jarret della British Psychological Society’s Research, i soggetti hanno vissuto questa esperienza in maniera entusiastica, parlando di una esperienza intensa mai vissuta in precedenza.

Fissare gli occhi: cosa significa

Tutti i partecipanti hanno riferito di condizioni di alterazione di fronte ai volti dei loro compagni di esperimento, così come quelli posti di fronte al muro bianco hanno raccontato di alterazioni dovute a colori che comparivano improvvisamente, o sensazioni come se intorno accadessero cose vissute in precedenza.

Entrambe le situazioni, hanno riferito i ricercatori, sono paragonabili agli effetti studiati su persone che assumono anfetamine, droghe come ketamina e LSD, effetti di mix particolarmente pesanti di alcol e sostanze stupefacenti.

Come riportato nell’articolo pubblicato sulla prestigiosa rivista, coloro posti di fronte all’altra persona, hanno dichiarato in quasi il 90% dei casi, di aver notato deformazioni nel viso osservato. Quasi il 50% , invece, ha dichiarato di aver riconosciuto tratti di altre persone.

Ragazzo che guarda

Il dottor Caputo ha ricordato nel suo articolo come le testimonianze di coloro che avevano fissato gli occhi del compagno di esperimento, ricordavano gli effetti provati da altre persone, sempre esaminate con un esperimento simile, a cui era stato detto di guardarsi allo specchio sempre per un periodo analogo.

Cosa accade quindi quando decidiamo di fissare negli occhi qualcuno? Ecco cosa dice lo studio 

Secondo gli scienziati si tratta di adattamenti neurali, cioè si verificano dei rallentamenti o addirittura dei blocchi delle percezioni con improvvisi scarti di memoria o ricordo.

Due persone che parlano

L’aspetto interessante di questo esperimento è che i partecipanti non avevano avuto rapporti tra loro in precedenza. Questo fattore aumenta la rilevanza delle visioni di volti di parenti ed amici.

Solitamente, dicono gli esperti, di fronte a persone sconosciute, si attiva una chiusura non una apertura.

Molto interessante, non trovate? Scriveteci e condividete! Avete mai sentito parlare, invece, della misofonia?

Loading...

Articoli correlati

Close