“A Pasqua ne usciremo”, la rosea previsione del professor Giancarlo Icardi sull’epidemia di Coronavirus

Mentre il mondo, compresi i Paesi sino ad ora rimasti ai margini della pandemia, sembrano ormai coinvolti in una terza ondata, una voce si leva fuori dal coro. È quella del professor Giancarlo Icardi, direttore del Dipartimento di Igiene al Policlinico San Martino, la struttura di Genova dove opera anche il famoso professor Matteo Bassetti che si dice certo dell’arrivo della terza ondata. 

Intervistato in merito da Repubblica, il Dott Icardi confida molto nella somministrazione del vaccino che, anche in Italia, ha avuto inizio a fine dicembre.

Giancarlo Icardi, previsione Coronavirus

Le dichiarazioni del professor Giancarlo Icardi

“Oltre alle misure in campo finora utilizzate, ne abbiamo una formidabile in più: il vaccino”, spiega il professore.

“Ad oggi, in Italia, non è ancora stato isolato il virus dell’influenza, l’anno scorso, di questi tempi, era già ampiamente in circolazione.

Sta succedendo ciò che è avvenuto nell’emisfero Sud, dove l’influenza quest’anno, grazie alle vaccinazioni, alle mascherine e al distanziamento non è praticamente circolata, e questo aiuterà i nostri ospedali a tenersi liberi”.

Parlando della situazione specifica della sua Regione, la Liguria, il Professor Giancarlo Icardi fissa anche un orizzonte temporale ben preciso: Pasqua.

Che, quest’anno, cadrà per i primi di aprile, periodo che nel 2020 era di pieno Lockdown  e non lasciava intravedere speranze a breve termine.

“L’orizzonte sarà Pasqua, continua l’epidemiologo, quando un discreto numero di vaccinazioni sarà stato completato: per la Liguria sarà davvero un momento di rinascita”.

Una previsione ottimistica e  auspicabile

C’è da augurarsi che l’ottimismo del medico del San Martino sia di buon auspicio, soprattutto alla luce della situazione delle vaccinazioni che, a circa 10 giorni dal via, sembra ancora procedere a rilento.

“Penso che ci saranno dei piccoli picchi, relativi ancora a questa seconda ondata, ma non rileviamo alcuna indicazione che annuncia l’arrivo di una terza”, riflette il Dott. Giancarlo Icardi.

Mentre l’Istituto Superiore di Sanità comunica oggi numeri in aumento, rispetto alle ultime sei settimane, della famosa curva dei contagi, Icardi non perde il suo ottimismo.

E ci auguriamo abbia ragione!

Potrebbe inoltre interessarvi leggere: 

Condividi: