I poliziotti di Bari rinunciano ai buoni pasto per aiutare i bisognosi

I poliziotti di Bari raccolgono circa 3mila euro per l'acquisto di beni di prima necessità per famiglie in difficoltà

Tra i bei gesti che esprimono un grande senso di solidarietà ai tempi del Coronavirus, va segnalato quello che vede per protagonisti i poliziotti di Bari che rinunciano ai buoni pasto, per aiutare i bisognosi.

Così in Italia, come nel resto del mondo, si riscoprono dei valori quasi persi come: il senso del sacrificio, la solidarietà, l’empatia, la beneficienza.

Merita per questo una menzione speciale l’atto di altruismo compiuto dalla polizia di Bari, IX Reparto Mobile, che ha rinunciato ai propri buoni pasto per aiutare chi non può neanche permettersi di mangiare.

Quest’iniziativa è nata come decisione autonoma e spontanea da parte delle forze dell’ordine. Tra le categorie di lavoratori più attive nel corso dell’emergenza da Coronavirus.

Infatti anche ai poliziotti di Bari spetta il compito di vigilare sul rispetto delle norme e delle e misure di sicurezza imposte dal governo per contenere i contagi.

I poliziotti di Bari

I poliziotti di Bari rinunciano ai propri buoni pasti

Con la loro iniziativa di solidarietà, i poliziotti di Bari hanno raccolto circa 3mila euro. Da destinare all’acquisto di generi alimentari.

Ossia del corrispettivo in beni di prima necessità da assegnare ai nuclei familiari in maggiore difficoltà. Per motivare il gesto benefico, la Polizia di Stato di Bari ha diffuso una nota ufficiale. In essa si spiega perché rinunciano ai buoni pasto.

“Un gesto semplice di generosità con cui gli agenti vogliono essere vicini ai cittadini. Soprattutto ai più bisognosi”.

Le forniture di generi alimentari, comprate con la solidarietà dei poliziotti di Bari che rinunciano ai buoni pasto, si sono scelte in collaborazione con Ladisa Ristorazione. La ditta che da tempo provvede alla ristorazione della mensa del Polifunzionale della Polizia di Stato.

La Caritas Diocesana di Bari insieme con il Cappellano della Polizia di Stato, Don Mimmo, hanno individuato le famiglie in difficoltà.

A cui distribuire i generi alimentari. Che si sono potuti acquistare con il gesto benefico dei poliziotti di Bari che rinunciano ai buoni pasto.

Leggi anche:

Ognigiornomagazine.net è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato con le nostre notizie
Close
Close