Infermiera cacciata da un supermercato: “Vai via, diffondi il Coronavirus”

L'operatrice sanitaria è stata costretta ad andare via perché una cliente ha iniziato ad inseguirla dentro il supermercato per insultarla

Una vera e propria discriminazione l’ha subita un’infermiera cacciata da un supermercato, che si è vista mandare via in malo modo, sentendosi dire: “Vai via, diffondi il Coronavirus”.

L’episodio si è registrato a Burton-upon-Trent nello Staffordshire, in Inghilterra. Dove la donna in lacrime è stata bandita da un supermercato della catena B&M. Qui una cliente l’ha tacciata di essere un’untrice del virus e di diffonderlo.

Secondo quanto riferito dal Daily Mail, Kimberley Simpsons è stata stata costretta ad andare via per l’ostilità di una cliente che ha iniziato ad inseguirla dentro il supermercato per insultarla per diverso tempo.

L’infermiera cacciata dal supermercato indossava la sua divisa per questo ha attirato una signora che le ha rivolto contro tutto il suo malessere.

Dopo questo atto di discriminazione, l’operatrice sanitaria ha resa nota la sua esperienza su Facebook.

Nel suo sfogo ha evidenziato di essere rimasta disgustata dal comportamento della cliente.

Nel suo post scrive:

l'Infermiera cacciata da un supermercato

“Mi ha urlato per ben dieci minuti prima che decidessi di filmarla perché mi stava seguendo.

Nessuno dello staff nel negozio mi ha aiutato. Mi sento davvero disgustata dal comportamento di questa signora, non ho fatto nulla di male”.

Coronavirus: infermiera cacciata dal supermercato

Dopo l’incresciosa vicenda si è dibattuto sul tema dell’indossare la divisa fuori dall’ambito sanitario.

In base ad un recente documento del NHS, il servizio sanitario britannico, non emergono prove che attestino che indossare le divise al di fuori del lavoro esponga ad un maggiore rischio di infezione.

Anche se si sottolinea che sarebbe buona prassi, che il personale si cambiasse sul posto di lavoro o coprirle nel tragitto che porta da e verso il lavoro.

Forse questa cautela si dovrebbe mettere in atto, in questo momento ancora critico, per evitare altri atti di intolleranza nei confronti degli operatori sanitari. Come quello che ha colpito dall’infermiera cacciata da un supermercato inglese.

Leggi anche:

Ognigiornomagazine.net è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato con le nostre notizie
Close
Close