Massimo Giletti scoppia in lacrime durante la trasmissione dedicata alle vittime di Alberto Genovese

È scoppiato a piangere Massimo Giletti quando, in studio, una ragazza ha raccontato le violenze subite nelle feste da parte di Alberto Genovese.

La puntata di Non è l’Arena  di domenica scorsa ha affrontato infatti il caso che, da qualche mese, sta riempiendo le cronache.

L’imprenditore accusato di stupro dopo la denuncia, a fine ottobre, da parte da parte di una delle ragazze che partecipava alle serata nell’ormai famosa “terrazza sentimento”.

Leggi anche: Caso Genovese. Fioccano nuove denunce: altre 2 ragazze accusano l’imprenditore di violenza nei loro confronti

Insieme a Massimo Giletti anche l’ex parlamentare Nunzia Di Girolamo che sta seguendo il caso conoscendo personalmente una delle vittime, e la psicologa Stefania Andreoli.

È stata proprio la dottoressa Andreoli a ’denunciare’ la commozione di Giletti dopo che il conduttore aveva parlato con una delle vittime.

Massimo Giletti scoppia in lacrime per le vittime di Genovese

La commozione di Massimo Giletti

“Chi conosce Massimo basta che in questo momento guardi i suoi occhi io lo conosco da tanti anni e devo dire che stasera sono proprio felice di stare qui.”

Aggiungendo : “Da casa, chiedo a chi scrive, a chi guarda, a chi giudica, di fidarsi un po’ di noi e prima di giudicare di riflettere perché queste ragazze sono delle vittime che soffrono, esattamente come la ragazza di Milano”.

Leggi anche: Caso Genovese, sbuca una testimonianza agghiacciante: “Un’altra modella era in uno stato pietoso, camminava a gambe divaricate”

Le testimonianze raccolte nella puntata di domenica della trasmissione di Massimo Giletti infatti, presentano lo stesso copione ormai conosciuto da mesi.

La cocaina che veniva servita come se fosse aranciata e gli stupri che seguivano da parte di Genovese e, così sembra, dell’ex fidanzata.

Un copione che le cronache hanno riportato ormai da tempo, e che ogni giorno si arricchisce purtroppo di vittime che denunciano l’imprenditore.

Come le due ragazze presenti in studio che hanno deciso di sporgere denuncia dopo il primo caso venuto alla ribalta.

Il particolare sul quale la psicologa Andreoli ha invitato a riflettere riguarda proprio il rapporto tra Genovese e le ospiti delle sue feste.

“Mi ero affezionata molto a lui e tuttora gli voglio bene”, ha detto una delle due giovani durante la testimonianza a Massimo Giletti.

Condividi: