Lo sfogo del medico richiamato dall’ordine: “Non sono un no-vax, né un negazionista, ma solo contro il vaccino anti-Covid”

Mariano Amici, medico segnalato all’Ordine dei medici della Capitale con altri due colleghi, per aver espresso delle affermazioni contro il vaccino anti-Covid, ha preso la parola per chiarire la sua posizione.

Il medico di Ardea richiamato all’Ordine dei medici aveva espresso delle affermazioni contro il vaccino durante una sua diretta Facebook.

Le sue dichiarazioni hanno provocato critiche ed un provvedimento disciplinare, così per spiegare meglio la sua posizione ha rilasciato un’intervista a Adnkronos Salute.

Il medico segnalato all’Ordine ha avuto in questo modo la possibilità di chiarire le sue esternazioni sostenendo:

Non sono contro i vaccini e non sono un negazionista, anche perché sono 40 anni che li faccio.

Ma lo schifo che ho visto sul vaccino anti-Covid. Quello che contesto è la modalità e cerco di spiegare perché sono contro a questa vaccinazione”.

Con queste dichiarazioni raccolte dall’agenzia di stampa, Mariano Amici ha ribadito di essere contrario alla vaccinazione anti Coronavirus Sars-CoV-2.

solo contro il vaccino anti-Covid

Parla il medico segnalato all’Ordine per chiarire le sue affermazioni sul vaccino anti-Covid

Nel suo sfogo ha poi precisato meglio le sue dichiarazioni sul vaccino anti-Covid che gli sono costate il provvedimento:

“Sono stato chiamato dall’Omceo Roma (Ordine dei medici, dei chirurghi e degli odontoiatri, ndr) perché ci sono state delle segnalazioni e ho risposto a quello che mi contestavano, tutto qui.

Non sono un no-vax. Dico che le vaccinazioni non vanno fatte in maniera indiscriminata, al paziente va spiegato quello che gli viene fatto”. 

A scatenare le proteste che hanno portato al provvedimento disciplinare avviato dall’Ordine dei medici è stata una diretta sulla pagina Facebook di un movimento negazionista, a cui il medico ha partecipato scambiando un parere col conduttore della diretta.

Il medico segnalato all’Ordine aveva riferito a proposito dell’arrivo dei vaccini Pfizer/BioNTech allo Spallanzani, scortati dagli uomini delle forze dell’ordine:

“Hanno paura che glieli rubino questi vaccini”.

Durante la diretta social, il medico segnalato all’Ordine aveva inoltre commentato sul vaccino anti-Covid:

“Penso che c’hanno preso per dei dementi, una cosa del genere è folklore, che senso ha tutto questo? Per dimostrare cosa?

Un Governo serio avrebbe dovuto farsi garantire alcuni fatti rispetto al vaccino con una sperimentazione adeguata, il tempo che c’è stato a disposizione non è stato sufficiente per testare l’efficacia e per testarne l’immunità“.

Nei confronti di Mariano Amici e di altri professionisti, circa una decina, si è avviato un procedimento disciplinare come ribadito dal presidente dell’Omceo, Antonio Magi:

“Le segnalazioni sono arrivate da parte di colleghi e pazienti. […] Quasi il 70% (69,9%) dei medici del Lazio ha dato l’ok alla vaccinazione anti-Covid”.

Condividi: