“Meghan come mia madre Diana”, ma Harry non ci sta e diventa furioso

Il principe Harry, secondogenito di Diana e Carlo, accusa i tabloid di “bullismo” nei confronti di Meghan e lancia contro di loro un attacco senza precedenti.

“Meghan come mia madre Diana, ma io non starò a guardare! ” è furioso il principe Harry. Furioso con i tabloid che “senza il minimo scrupolo, distruggono le persone“. E si riferisce principalmente al “Mail on Sunday” e il media partner Associated Newspapers.

No. Il principe Harry non resta a guardare, non ci sta e denuncia per “bullismo” mediatico quella parte di stampa che fin dalle sue prime comparse sulla scena reale, si accanisce contro Meghan.

Harry non resta a guardare e rompe la tradizione. Rompe il protocollo reale che vede il divieto per i membri della famiglia Reale di rispondere pubblicamente alla stampa.

È un’azione senza precedenti quella che il principe compie in difesa della moglie Meghan e in un lungo comunicato, spiega perché ha intrapreso un’azione legale contro i tabloid citati.

La goccia che ha fatto traboccare il vaso ed ha fatto infuriare  Harry, è stata la pubblicazione da parte del Mail on Sunday di una lettera privata inviata da Meghan al padre Thomas.

Lo studio legale Schillings che rappresenta la duchessa, ha presentato ricorso in High Court contro i tabloid citati, per uso improprio di informazioni private, violazione di copyright e violazione del Data Protection Act 2018.

“Mia moglie Meghan è diventata una delle ultime vittime di una stampa scandalistica britannica che conduce campagne contro individui senza pensare alle conseguenze. Una campagna spietata che si è intensificata nell’ultimo anno, durante la sua gravidanza e mentre cresceva nostro figlio appena nato.” scrive Harry in difesa della moglie Meghan.

“Questo comportamento distrugge le persone, in parole povere si tratta di bullismo, che spaventa e mette a tacere le persone. Questo non è accettabile.” Prosegue il principe e conclude con l’affondo finale che rivela non solo il suo amore per Meghan, ma il dolore che ha vissuto da bambino quando la “vittima” preferita dei tabloid era sua madre Lady Diana.

“Meghan come mia madre Diana, ma non resterò a guardare”

Meghan come mia madre Diana, ma Harry non ci sta

“La mia paura più profonda è la storia che si ripete. Ho visto cosa succede quando qualcuno che amo è mercificato al punto da non essere più trattato o visto come una persona reale. Ho perso mia madre e ora guardo mia moglie Meghan cadere vittima delle stesse potenti forze”.

“Sono stato un testimone silenzioso della sua sofferenza privata per troppo tempo. Stare in disparte e non fare nulla sarebbe contrario a tutto ciò in cui crediamo. “

Del comunicato di Harry in difesa di Meghan, pubblicato sul sito sussexroyal.uk, i membri della famiglia reale sarebbero venuti a conoscenza solo a cose fatte.

E se i tabloid citati in giudizio si difendono definendo Harry “troppo emotivo”, il principe insieme a Meghan, riscuote simpatia e solidarietà dal popolo britannico e non solo.

“Meghan come mia madre“, ma Harry non ci sta. E Lady Diana che tanto amava il figlio, oggi sarebbe orgogliosa dell’uomo che è diventato. Ne siamo tutti certi. Tabloid compresi.

Non perdete:

Loading...
Close
Close