Morgan, all’asta il foglietto con il testo della canzone modificata a Sanremo

Dopo la tanto chiacchierata partecipazione a Sanremo 2020, possiamo dire che un altro orizzonte si profila nel futuro di Marco Castoldi in arte Morgan. Quello del battitore d’asta!

Si, perchè dopo aver messo all’asta la giacca con la quale si è esibito sul palco dell’Ariston, il nostro ha tentato di piazzare il famoso foglietto con il testo della canzone modificato.

È successo tutto nel programma di Barbara D’Urso, Live Non è la D’Urso, sotto lo sguardo attento di ospiti e opinionisti. Presenti in studio  Alessandra Mussolini, Alba Parietti, Wladimir Luxuria.

Che, dopo aver espresso in un primo momento parere contrario, si sono schierati con il cantante!

“Basta bugie su di me”, ha detto Morgan, parlando anche del rapporto con il manager di Bugo, già direttore dei Bluevertigo.

Morgan mette all’asta il testo della canzone modificata a Sanremo

“Mi ha picchiato due volte, c’erano i testimoni”,  continua Morgan, parlando del rapporto proprio con Soave, attuale manager di Bugo.

“Non è assolutamente vero”,  ribatte Soave, che rimane fedele così ad un copione nel quale, in molti, oggi, vedono una trama forse preparata a tavolino.

Quella cioè che il cosiddetto incidente sia stato una perfetta interpretazione per risollevare le sorti di una presenza non proprio brillante sotto il profilo artistico.

I maligni puntano il dito contro i recenti problemi economici di Morgan, il quale però tira dritto e sembra non curarsi di niente.

“Base 5 euro”, dice convinto il buon Castoldi, conscio che un risultato l’ha comunque ottenuto. Quello di creare attenzione intorno a sé e al suo brano in un Paese ahimè, spesso attratto dal contorno e non dal contenuto.

Di Morgan e Bugo si parla, ovunque. E se ne continuerà a parlare. Ovunque. Con buona pace del vincitore di Sanremo 2020 che sembra godere di una popolarità minore.

Non perdete:

Condividi: