Narcisista e psicopatico – Il vero significato dei termini

Narcisista e psicopatico sono due termini spesso utilizzati nel linguaggio comune, ma il più delle volte a sproposito.

Non tutti ne conoscono il reale significato, non tutti conoscono la realtà di questi individui in modo esaustivo.

Tralasciando il linguaggio giovanile che quasi abusa dei due termini per indicare comportamenti leggermente sopra le righe o per etichettare chi non si uniforma al gruppo, c’è gran confusione anche tra gli adulti nell’usarli in modo appropriato.

Quello che ci proponiamo oggi, è provare a spiegare il reale significato in modo semplice, comprensibile a chiunque.

Narcisista

Un narcisista è un individuo con un senso spropositato e grandioso della propria importanza.

I narcisisti hanno un bisogno estremo di essere ammirati ed hanno una assoluta mancanza di empatia nei confronti degli altri.

Sono spesso seducenti, ma incapaci di amare, perché troppo innamorati della propria immagine.

Nelle relazioni dimostrano un egoismo fuori dal normale, pensano esclusivamente ai propri bisogni e ai propri desideri senza curarsi minimamente del partner.

Dietro la loro maschera dorata si nasconde una fragile autostima, vulnerabile alla minima critica.

Reagiscono con grande rabbia in questi casi, provando un forte senso di umiliazione che può portarli anche ad avere atteggiamenti violenti in casi estremi.

Il narcisista-uomo tende ad avere un gran numero di relazioni per soddisfare ed affermare la propria identità.

Nelle donne invece, c’è l’esigenza di affermarsi personalmente attraverso la conquista di uomini di potere che garantiscano loro sicurezza economica e prestigio.

Alla base del narcisismo c’è l’insana paura di non essere accettati e una forte insicurezza, derivati molto probabilmente da traumi infantili quali l’abbandono o gravi lutti.

Sono naturalmente individui tossici per chiunque gli viva accanto, perché si rischia di diventarne succubi o di finire schiacciati dal loro egoismo.

Psicopatico

Uno psicopatico è un individuo che possiede un comportamento amorale e antisociale, mancanza di capacità di amare o stabilire relazioni personali significative, estremo egocentrismo e incapacità di imparare dall’esperienza.

La maggior parte di questi individui vive una vita che oseremmo definire piuttosto ordinaria, per cui non si riescono ad identificare immediatamente.

Dotati di precisione, creatività, cura dei dettagli, non è insolito che diventino professionisti di successo.

Sono individui che per meglio manipolare ricorrono in modo patologico alla menzogna.

Mentono su tutto, anche quando non è necessario. Le menzogne sono ben architettate, pianificate e proposte in modo affascinante.

Se scoperti o comunque in una discussione che li metta in difficoltà, reagiranno prima provocando discussioni violente, dopo con moine e occhi dolci per persuadere e far cedere l’altro.

Sono dotati di grande autostima e ricorrono a qualsiasi mezzo per distruggere quella altrui. Tendono a far sentire gli altri inferiori, anche quando si tratta di persone di successo.

Ottimi osservatori, riescono a portare alla luce le fragilità e la vulnerabilità delle persone per sfruttarle a proprio vantaggio.

Parliamo quindi di esperti manipolatori, che per difendere ed affermare la propria posizione, passano dall’atteggiamento di rabbia a quello di vittime per indurre alla compassione.

Non hanno nessun tipo di autocontrollo, non provano rimorso, sono generalmente infedeli e mostrano tratti significativi di narcisismo e sociopatia.

Tendono a considerare le persone alla stregua di semplici oggetti da utilizzare.

Havey M. Cleckley, nel suo libro “Mask of Sanity”, ha elencato le 16 caratteri più comuni di uno psicopatico:

2- Apparentemente affascinante e di buona intelligenza

2- Assenza di deliri e altri segni di pensiero irrazionale

3- Assenza di nervosismo o manifestazioni psico-nevrotiche

4- Inaffidabilità

5- Falsità e ipocrisia

6- Mancanza di rimorso e vergogna

7- Immotivato comportamento antisociale

8- Poco senso del giudizio e poca capacità di imparare dall’esperienza

9- Egocentrismo ed incapacità di amare

10- Carente nelle principali reazioni affettive

11- Scarso insight

12- Poca risposta nelle relazioni interpersonali più comuni

13- Comportamento surreale e poco invitante che emerge in correlazione all’assunzione di alcol

14- Minacce di suicidio raramente realizzate

15- Comportamento sessuale impersonale, banale e scarsamente integrato

16- Mancata osservanza di qualsiasi progetto di vita.

Informazioni interessanti, da condividere con i vostri amici, lo apprezzeranno!

Loading...
Close