Palo Santo: una straordinaria fonte di proprietà “terapeutiche”

Cos’è il Palo Santo e a cosa serve?

L’albero del Palo Santo si trova principalmente in Sud America, all’interno di quello che è conosciuto come “il bosco sacro”.

Fa parte della famiglia degli agrumi e ha note di pino, menta e limone.

Il suo legno contiene un aroma che si avverte quando viene bruciato o distillato, caratterizzato da una sfumatura dolce e al contempo forte, facilmente riconoscibile.

Il suo uso è sempre più diffuso.

Il Palo Santo, chiamato anche “legno sacro”, è ampiamente usato per scopi spirituali e di meditazione.

Molte culture affermano come abbia il potere di donare tranquillità e guarigione.

È per questo che molte civiltà sono del tutto attratte dalle sue proprietà, fin dai tempi antichi.

È stato molto usato dagli sciamani Inca, nei loro rituali religiosi e spirituali, come uno strumento perfetto per attirare la buona sorte, per scongiurare la negatività e per ottenere una migliore comunicazione spirituale con gli dei.

Oggi giorno può essere utilizzato in diversi modi.

È importante chiarire che il legno del Palo Santo proviene da alberi che hanno già completato il loro ciclo di vita (e non da un indiscriminato abbattimento).

Una volta caduto l’albero, inizia un processo alchemico di trasformazione naturale che dura dai 3 ai 4 anni e solo dopo questo periodo il legno acquisisce caratteristiche aromatiche e cicatrizzanti.

Si dice che gli spiriti degli alberi di Palo Santo si materializzino nell’olio essenziale e che siano responsabili della sua potenza.

Come si usa il Palo Santo

Accendilo come se fosse una candela.

Vedrai uscire del fumo bianco.

Dopo circa 10 secondi spegnilo scuotendo la mano.

Attraversa lo spazio in cui vuoi portare energia positiva.

Lascia che il fumo bianco inondi lo spazio e goditi la magia spirituale e calmante del Palo santo.

Metti il ​​bastoncino in un contenitore a prova di fuoco. Il carbone svanirà lentamente.

Puoi usarlo di nuovo.

10 vantaggi del Palo Santo

È usato per allontanare energie negative e attrarne di positive.

Aiuta la meditazione, in quanto rilassa la mente e induce un senso di abbandono.
È molto utile nelle pratiche di Yoga, Reiki e Aromaterapia.

Allevia la tensione nervosa e aiuta nella risoluzione dei conflitti.

Pulisce e purifica gli ambienti, oltre ad aromatizzarli.

Aiuta a connetterci con il nostro essere.

È un afrodisiaco: stimola la dolcezza e la capacità di dare e ricevere amore.

Aumenta l’autostima e migliora l’umore.

Aumenta la sensazione di calma e benessere nella casa e negli ambienti in generale.

È un repellente naturale per le zanzare.

È un talismano che porta buona fortuna.

Cosa succede se il Palo Santo si spegne

Il suo uso viene spesso confuso con quello di un incenso.

Non dovrebbe rimanere acceso tutto il tempo., però,

Dovrebbe bruciare e il carbone dovrebbe produrre un’effusione di poteri calmanti e scatenanti energia positiva.

Una volta che il carbone smette di produrre fumo, dobbiamo riaccenderlo se vogliamo continuare a purificare l’ambiente.

Loading...
Close
Close