Paolo Ruffini, sostituito alla conduzione de La Pupa e il Secchione, reagisce male

Cambio di guardia nella prossima edizione del format che pure aveva avuto ottimi riscontri

La notizia è di quelle che non ti aspetti. Perché nulla aveva lasciato presagire un cambio di guardia nella trasmissione che pur non svettando, aveva registrato ottimi ascolti. Paolo Ruffini non condurrà la prossima edizione di La Pupa e il Secchione.

E sembra che non abbia reagito affatto bene alla sostituzione.

Comprensibile con i dati di ascolto alla mano. E dopo l’impegno e le energie profuse dall’attore/conduttore intenzionato a farne un programma di successo.

Sono trascorsi ormai alcuni mesi dal termine del programma e a Mediaset già si inizia a lavorare sulla prossima edizione.

Un’edizione che sembra non confermerà il precedente timoniere Ruffini.

Sostituzione prevista anche per Francesca Cipriani  che con la sua simpatia aveva colorato le puntate del format.

Paolo Ruffini e Francesca Cipriani sostituiti a La Pupa e il Secchione
Francesca Cipriani

Ma a cosa si deve il cambio di guardia a La Pupa e il Secchione e chi saranno i sostituti di Ruffini e della Cipriani?

Oltre al fatto che Paolo Ruffini non condurrà la prossima edizione, qualcosa inizia a trapelare dietro le quinte della trasmissione.

Le indiscrezioni arrivano da Giornalettismo e tra i papabili, il nome del sostituto più accreditato è quello di Andrea Pucci.

Ricordiamo al pubblico più distratto che Pucci, pseudonimo di Andrea Baccan, è un comico, attore e conduttore televisivo.

Ruffini, dal canto suo, sembra non aver appreso di buon grado la notizia. A confermarlo ci pensa Dagospia che infatti riporta:

“Non bastano i buoni ascolti per assicurarsi un bis. Ne sa qualcosa Paolo Ruffini che secondo Giornalettismo non sarà più alla conduzione de “La Pupa e Il Secchio e Viceversa” per fare spazio ad Andrea Pucci. Stando alle nostre fonti Ruffini avrebbe reagito malissimo, una sostituzione a sorpresa, comunicata in extremis e dopo l’edizione di successo con quasi il 10% di share di media su Italia 1″.

Paolo Ruffini ha creduto molto nel format in cui ha riversato tutto il suo impegno e il suo talento.

Ed apprendere di essere stato sostituito all’ultimo minuto, non lo ha certamente fatto sentire gratificato.

Il programma condotto da Ruffini aveva registrato una media del 10% di share. Una media di tutto rispetto e che portava La Pupa e il Secchione tra le trasmissioni serali più seguite.

L’attore e comico toscano è molto apprezzato dal pubblico che lo segue con reale affetto. Per questo la decisione di Mediaset di non restituirgli il timone ha stupito più di qualcuno.

A cosa deve il cambiamento a La Pupa e il Secchione?

I motivi sono tutt’ora ignoti e più di qualcuno spera in un ripensamento che riporti in auge Ruffini.

E mentre rivedremo la Cipriani nel salotto di Barbara D’Urso nelle sue vesti abituali di opinionista, non si conoscono i futuri progetti di Paolo del qualche comprendiamo tutta l’amarezza.

L’attore non è noto al grande pubblico solo per il talento e la simpatia che accompagnano ogni sua apparizione televisiva, ma anche per il suo cuore generoso. Ruffini è  sempre in prima linea nelle battaglie al fianco dei più umili.

Qualità che emerse anche quando reagì disperato ad uno scherzo de Le Iene.

Vederlo in prima linea anche in televisione, è quello che ci auguriamo tutti.

Ognigiornomagazine.net è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato con le nostre notizie