Pierluigi Diaco ammette il suo male e lancia un appello: “Non sottovalutate”

Un momento carico di emozione quello dove il conduttore ha rivelato i dettagli del male interiore che lo ha colpito

Abbiamo imparato ad amarlo ed apprezzarlo giorno dopo giorno. Attraverso il suo programma che conduce ogni giorno su Rai 1. Attraverso le sue parole, la sua speciale sensibilità che avvolge e rasserena. In questa occasione Pierluigi Diaco ammette il suo male mentre è in diretta su “Io e te”. E lancia un appello.

Toccando e commuovendo il suo pubblico. Per la profondità della sua confessione, per il suo voler trattare un argomento così serio e troppo diffuso. La depressione.

Ed è una sorta di appello quello che Pierluigi Diaco lancia a chi lo segue da casa e ai presenti in studio.

“Attenzione a non sottovalutare”.

Ma cosa è accaduto durante una delle dirette di Io e Te – programma ideato sul format di Domenica In, anche con la Venier tra gli autori – e cosa ha portato il conduttore a rivelare un dettaglio intimo e sofferto della sua vita privata?

Pierluigi Diaco ammette il suo male e lancia un appello

L’occasione è la lettera indirizzata alla rubrica di Katia Ricciarelli. È la lettera di una ragazza che chiede come far capire al fidanzato che il male interiore di cui soffre e che le provoca attacchi di panico, non è frutto di suggestione, ma un disturbo serio.

È a questo punto che Pierluigi Diaco sente la necessità di rivelare qualcosa di molto particolare su se stesso. Di doloroso.

“Voglio fare una confidenza al pubblico di Rai 1, a Katia, a Santino. Ricevo tantissime lettere di persone che soffrono di mali interiori, io ne ho sofferto, ho vissuto una lunga, complessa e articolata depressione”.

L’atmosfera in studio si carica di emozione. Il  pubblico accoglie quelle semplici parole con il doveroso rispetto. Consapevoli di un dono affatto scontato.

Più vicini che mai a quel conduttore, che come dicevamo, hanno imparato ad amare.

“Ovviamente sono andato da un neurologo, ho fatto analisi sia collettiva che individuale. È stato un percorso lungo, e voglio salutare con tantissimo affetto e comprensione tutte le persone che non si sentono capite”.

Ma Pierluigi Diaco ha ancora qualcosa da dire al pubblico commosso e ai telespettatori a casa.

Pierluigi Diaco ammette il suo male e lancia un appello

Un messaggio importante il suo. Ancora più importante quando a lanciarlo è qualcuno che quel male lo conosce bene. Che lo ha combattuto. E vinto.

L’appello al suo pubblico

“Attenzione a non sottovalutare questa condizione in una persona cara, perché non solo si rischia di mancare di rispetto ma anche di non capire il problema“.

È questo che ha sentito di dire il conduttore a quanti lo seguono.

E infine, con la sua voce profonda ed emozionata ha aggiunto:

“Quando uno ha un male interiore, lo comunica a una persona cara, anche in buona fede gli viene detto ‘ma dai, come fai a essere depresso? C’è il sole, non ti manca niente…’, invece è una cosa da prendere seriamente.

Attenzione a vivere i mali interiori come mali di serie B. Sono mali di serie A. Vanno curati nella stessa maniera in cui si curano le ferite del corpo“.

Dopo le parole del giornalista conduttore, apprendere che il suo programma non sarà riconfermato nel palinsesto Rai, rattrista ancora di più.

Profondità, attenzione, partecipazione a realtà tanto sofferte, non dovrebbero tener conto dello share. Ma esserci a prescindere.

Ma Pierluigi Diaco non si arrende e rassicura il suo pubblico lasciando intendere che nuovi progetti bollono già in pentola.

Ognigiornomagazine.net è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato con le nostre notizie