Piero Chiambretti positivo al Coronavirus e 12 Vip finiscono in quarantena

Confermato il contagio del conduttore e del decesso della madre. Quarantena per i 12 Vip che lo hanno incontrato di recente

Piero Chiambretti positivo al Coronavirus ed è di queste ore la notizia del decesso della madre Felicita, la prima ad aver manifestato i sintomi del contagio.

Felicita Chiambretti aveva 83 anni e con suo figlio era ricoverata all’ospedale Mauriziano di Torino. A riferirlo sono numerosi media dopo la velina di Dagospia, che riporta alcuni dei tanti messaggi giunti a Chiambretti in queste ore.

Vladimir Luxuria ha pubblicato un post in omaggio alla madre del conduttore.
La mamma di Piero Chiambretti non ce l’ha fatta, le mie più sentite condoglianze”. Come riportato dal  Corriere della Sera, il conduttore invece, risulta ancora ricoverato in ospedale.

Iva Zanicchi scrive “Mando un saluto affettuosissimo a Piero Chiambretti che purtroppo ha contratto il Coronavirus, ma sta abbastanza bene. Piero mi raccomando ti vogliamo prestissimo tra noi”.

Piero Chiambretti positivo al Coronavirus

Piero Chiambretti positivo al Coronavirus e cresce la paura tra i Vip

Così, mentre un altro volto noto della rete Mediaset risulta positivo, ricordiamo infatti il giornalista Nicola Porro, ecco che una serie di Vip finiscono in quarantena.

Oltre a Michelle Hunziker, Vittorio Sgarbi, Clizia Incorvaia, Jessica Notaro, Antonio Maggio, Annalisa Chirico, anche gli ospiti fissi del programma sono tenuti in osservazione.

Tra essi la stessa Iva Zanicchi, Cristiano Malgioglio, Lory Del Santo, Francesca Barra, Maria Vittoria Longhitano e l’ex partecipante al Grande Fratello Ambra Lombardo.

E se Serena Grandi ammette il suo spavento dopo essere stata ospite dello show condotto da Chiambretti su rete 4, ammettendo anche di aver baciato il conduttore, una notizia apparsa sul quotidiano Libero sembra tranquillizzare un po’ tutti.

Una fonte segreta rivela al quotidiano condotto da Feltri: “L’ultima volta che Chiambretti ha messo piede a Cologno è stato il 3 marzo.

Nei 14 giorni successivi sono state contattate circa 400 persone, tra uomini e donne, che lavorano con lui a quel programma. Per il momento nessuno presenta sintomi da Coronavirus”.

Non perdete:

Ognigiornomagazine.net è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato con le nostre notizie
Loading...
Close
Close