Più di 400 migranti sbarcati in Sicilia sulla spiaggia a Palma di Montechiaro

Una volta arrivati sulla terra ferma, i migranti si sono dati alla fuga

Si è registrato nelle ultime ore un massiccio flusso migratorio sulle coste italiane con più di 400 migranti sbarcati in Sicilia sulla spiaggia a Palma di Montechiaro nell’agrigentino.

Si è verificato un vero e proprio scarico di esseri umani da parte di una nave madre. Che li avrebbe fatti scendere a pochi metri dall’arenile, per poi riprendere la navigazione al largo.

Subito sono intervenuti polizia e carabinieri per ispezionare la zona ed intercettare i migranti sbarcati in Sicilia. Inoltre si è richiesto l’intervento di un elicottero per perlustrare in volo un più ampio raggio.

Così polizia, carabinieri e militari della capitaneria per lungo tempo hanno condotto le operazioni di rastrellamento, alla ricerca degli immigrati, percorrendo l’area prossima al luogo dello sbarco.

Lo sbarco si è verificato nella zona sottostante il Castello di Palma di Montechiaro.

Ma appena arrivati sulla terra ferma i migranti sbarcati in Sicilia hanno creato dei piccoli gruppi e si sono dati alla fuga. Disperdendosi lungo le strade e le campagne.

 

migranti sbarcati in Sicilia

Più di 400 migranti sbarcati in Sicilia

Nel corso della loro fuga in molti si sono riversati sulla statale 115, in direzione Agrigento. Così gli automobilisti si sono ritrovati di fronte una folla di persone allo stremo delle forze che chiedevano acqua e passaggi.

Nel corso delle operazioni si sono impiegate anche tre motovedette della Guardia costiera con lo scopo di intercettare la nave madre, che ha trasportato ed abbandonato più di 400 migranti sbarcati in Sicilia.

Mentre circa una cinquantina di migranti provenienti dall’Africa subsahariani sono stati bloccati dai carabinieri della stazione di Linosa.

Il gruppo di migranti a bordo di un’imbarcazione di circa 10 metri era riuscito a raggiungere la più piccola delle isole delle Pelagie.

La Guardia costiera dopo averli avvistati, ha provveduto a trasferirli a Lampedusa. Quasi nelle stesse ore si è fermato anche un barcone, in acque internazionali, che era diretto verso le coste italiane.

Ai 400 migranti sbarcati in Sicilia si aggiungono altri gruppi che continuano ad approdare in questi giorni sulle nostre coste.

Leggi anche:

Ognigiornomagazine.net è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato con le nostre notizie