fbpx

Se sembri più giovane rispetto alla tua età anagrafica, il merito potrebbe essere della tua intelligenza

Il vero elisir della giovinezza è l'intelligenza: chi sembra più giovane della propria età lo deve al suo quoziente d'intelligenza

Come si invecchia dipende anche dal livello di intelligenza non solo da fattori genetici ed ambientali, infatti chi sembra più giovane della propria età lo deve al suo quoziente d’intelligenza.

Questa conclusione è stata fatta da uno studio che ha rilevato come chi ha un alto livello di QI tende ad invecchiare più tardi. Quindi le capacità intellettive spiccate ritardano l’insorgenza delle rughe.

Chi sembra più giovane della propria età anagrafica potrebbe sfruttare come trattamento antiage la propria intelligenza.

Ma non si devono sottovalutare altri fattori influenti, che possono determinare un precoce invecchiamento.

Ci sono infatti degli stili di vita che aiutano a prevenire l’invecchiamento. Chi vive in modo sano senza vizi tende a preservare la sua giovinezza nel tempo.

Quindi chi non fuma, non beve, non è incline allo stress, svolge regolarmente un’attività fisica o mangia sano può contrastare più efficacemente il passare del tempo.

più giovane della propria età intelligenza

Un QI alto gioca un ruolo centrale nel far apparire più giovane della propria età un individuo

Da quanto riferito poi da un recente studio, l’intelligenza dell’individuo svolge un ruolo importante per quanto riguarda la comparsa delle rughe.

Si tratta di uno studio pubblicato dalla British Society of Psychologists. Il team di ricerca ha rivelato che l’intelligenza può rallentare l’invecchiamento.

Lo studio ha esaminato 4.400 volontari, per valutare il loro QI. Così si è condotto uno studio nel lungo tempo avviato nel 1957, quando i soggetti stavano ancora studiando al liceo. Lo studio poi è proseguito fino al compimento di 70 anni del campione.

L’analisi ha permesso quindi di valutare la salute, la personalità, l’educazione e la cognizione del campione.

Alla fine è emerso che i partecipanti che avevano un QI più alto in gioventù avevano un aspetto molto più giovanile da anziani. Un dato rilevato rispetto agli individui che avevano il QI più basso in gioventù.

Oltre all’aspetto, lo studio ha identificato che coloro che avevano il QI più alto, non solo sembravano più giovani, ma si sentivano più in forma e forti.

Dunque il vero elisir della giovinezza consiste nel curare la propria mente stimolandola con la conoscenza e l’apprendimento costante.

Ognigiornomagazine.net è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato con le nostre notizie