Reddito di cittadinanza per extracomunitari. La procedura si sblocca, previsti gli arretrati

Arriva lo sblocco della procedura che assegnerà il reddito di cittadinanza agli extracomunitari che ne hanno fatto richiesta e in possesso dei requisiti idonei

La procedura che stabilisce il reddito di cittadinanza per gli extracomunitari aventi diritto, verrà sbloccata. A dichiararlo è l’INPS che chiarisce il decreto del ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali di concerto con il ministero degli Esteri.

E lo stesso vale anche ai fini pensionistici di cittadinanza.

Il decreto in questione elenca i 19 Paesi di provenienza per i quali bisogna produrre la documentazione necessaria a stabilire il patrimonio immobiliare.

Per tutti gli altri cittadini stranieri, se provvisti dei requisiti idonei, la domanda si sblocca senza la documentazione aggiuntiva e riceveranno a breve la carta.

Redito cittadinanza stranieri

Con una cadenza quindicinale inoltre, riceveranno anche tutti gli arretrati.

I Paesi dei cittadini tenuti a produrre la documentazione sul patrimonio immobiliare posseduto all’estero sono : il Bhutan, la Repubblica di Corea, le Figi, il Giappone, Hong Kong, l’Islanda, il Kosovo, il Kirghizistan, il Kuwait, la Malaysia, la Nuova Zelanda, il Qatar, il Ruanda, San Marino, Santa Lucia Singapore, la Svizzera, Taiwan e Tonga.

Per tutti gli altri cittadini presenti sul territorio (e che rappresentano la maggioranza ndr) la domanda per ricevere il reddito di cittadinanza viene sbloccata.

Nella nota che chiarisce il decreto sul reddito di cittadinanza si legge:

“Le domande presentate da aprile 2019 dai cittadini extracomunitari degli Stati o territori non inclusi nell’allegato al decreto interministeriale per le quali è già stata effettuata l’istruttoria per la verifica dei requisiti previsti per l’accesso al benefici, saranno disposti il rilascio della carta Rdc e il contestuale invio della prima disposizione di pagamento a Poste Italiane S.p.A. Previa verifica della permanenza dei requisiti, si provvederà al successivo invio – con cadenza quindicinale – delle eventuali mensilità arretrate maturate.”

Il reddito di cittadinanza verrà quindi elargito a 1.248 mila nuclei familiari, di cui il 20% sono quelli composti da stranieri ( 241.000 circa).
La spesa per il reddito di cittadinanza agli extracomunitari ammonterebbe a circa i 1,486 miliardi.

Non perdete:

Loading...
Close
Close