Coronavirus. Il ristoratore dal cuore d’oro prepara 617 pasti per le famiglie in difficoltà

Gianluca Pini, imprenditore di Forlì, in un momento di drammatica emergenza sanitaria ed economica, non dimentica le persone più bisognose di aiuto

Il Coronavirus non è solo dramma, dolore e solitudine. È solidarietà, sostegno, altruismo. È un ristoratore dal cuore d’oro, che nonostante le grandi difficoltà che il settore sta attraversando, non dimentica le famiglie in difficoltà. Non dimentica Gianluca Pini, di aprire i suoi occhi e le sue mani capaci e generose.

“Ringrazio di cuore Gianluca Pini e tutto lo staff di Ruggine, Don Abbondio e Altroché per la loro infinita generosità”. Queste le parole del Sindaco di Forlì, Gian Luca Zattini, di fronte al gesto di cuore del ristoratore in una fase delicata come quella dell’emergenza del Covid-19.

Anche nella provincia romagnola infatti, non mancano le situazioni di grande difficoltà e disagio causati dalla pandemia. Situazioni cui spesso la politica e lo Stato non sanno sopperire, e solo il cuore e la generosità individuale riescono a fronteggiare.

Il grande cuore di questo imprenditore forlivese e del suo Staff si è così messo in moto per donare pasti a chi altrimenti non avrebbe avuto un piatto caldo.

L’iniziativa di Pini non solo ha consentito di aiutare famiglie in difficoltà, ma ha permesso ad una parte dei suoi collaboratori di rimanere attivi. Oltre 600 pasti donati all’Amministrazione comunale in 1 mese e mezzo.

Il settore della ristorazione infatti, come leggiamo ogni giorno sulle cronache italiane, è tra quelli più colpiti da questa emergenza sanitaria.

“Iniziative come questa, prosegue il Sindaco di Forlì, sono la testimonianza di un tessuto imprenditoriale che ha saputo donare con grande cuore dispositivi di sicurezza e generi alimentari utili a far fronte all’emergenza sanitaria. E a soccorrere chi versa in gravi difficoltà “

Coronavirus, ristoratore dal cuore d’oro

Oltre 600 pasti donati dal ristoratore alla sua città

I pasti, preparati dai tre locali della cittadina romagnola, e consegnati gratuitamente dai volontari dell’Azione Cattolica, sono stati oltre 600 in circa 40 giorni di lockdown totale.

“Una certezza sul fronte della consegna di beni di prima necessità”,  ha commentato l’assessore Rosaria Tassinari.

Gianluca Pini è un personaggio schietto e concreto. Da Segretario nazionale della Lega Nord Romagna ha sempre difeso e sostenuto il suo territorio e la sua gente.

Non solo nelle aspre battaglie politiche, ma nei gesti, concreti e spontanei. Come quello appena fatto che dimostra il grande cuore di questo imprenditore.

Potrebbe inoltre interessarvi leggere: 

Ognigiornomagazine.net è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato con le nostre notizie