Perché Ylenia Carrisi si trovava a New Orleans e chi era il suo Guru? Spuntano nuove verità sulla ragazza scomparsa

Chi è il famoso Guru accusato di essere il responsabile della sua scomparsa

Ylenia Carrisi è scomparsa ormai da diversi anni e questo è uno dei misteri più assurdi sempre attuale, che risale agli anni 90. Ancora oggi nonostante siano trascorsi quasi 30 anni si continua a parlare del caso che non è mai stato risolto.

Fin dal primo momento della sua scomparsa è stato fatto riferimento ad un uomo chiamato Guru che potrebbe avere a che fare con il suo destino. Nonostante la mamma continui a cercarla ancora oggi, di lei non esistono tracce di alcun tipo.

Ylenia Carrisi, Cellino San Marco le stava stretto, avrebbe potuto spezzarle le ali

Ylenia Carrisi adesso dovrebbe avere più o meno 40 anni, la mamma Romina Power è andata in varie trasmissioni tra cui Chi l’ha visto per mostrare come potrebbe essere diventata adesso chiedendo aiuto al mondo intero. Nessuno però ha dato notizia, sembra essere inesistente, introvabile.

Ylenia Carrisi sin da piccola era definita una piccola donna alla ricerca della libertà, voleva trovare il lavoro della sua vita sperando di farlo il più lontano possibile dall’Italia ma soprattutto da Cellino San Marco paese del papà Al Bano. Diceva che le stava realmente tanto stretto e le impediva di raggiungere i suoi obiettivi e realizzare i suoi sogni.

Affermava di essere nel luogo sbagliato che le avrebbe spezzato le ali ma il papà Al Bano aveva già capito che questo suo modo di ragionare e di vivere le avrebbe causato non pochi problemi. Non per niente la scomparsa di Ylenia Carrisi è legata da sempre ad un uomo che la ragazza chiamava Guru perchè di lui diceva che era stato l’unico al mondo ad aprirle gli occhi mostrandole una versione nuova della vita.

Ylenia Carrisi, perché si trovava a New Orleans

I presentimenti di Al Bano confermati dalla scomparsa del 6 gennaio 1994

Al Bano aveva avuto un presentimento forse perchè la figlia aveva dimostrato di essere particolarmente incuriosita dalle forze oscure. Di lei si è detto per mesi, e ancora oggi è impossibile capire la verità, che era entrata a far parte di qualche setta coinvolta nella sua scomparsa.

L’uomo del quale ha parlato il mondo intero è Alexander Masakela, l’ultima persona che ha visto Ylenia e che ha tentato di pagare con i soldi della ragazza l’albergo in cui aveva vissuto nelle ultime settimane prima della scomparsa.

Lui viveva per strada, era conosciuto dalle forze dell’ordine per abusi sessuali, droga e molto altro. Di lei non si hanno più tracce dal 6 gennaio del 1994, i suoi effetti personali non sono mai stati ritrovati. Qualcuno ha avanzato l’ipotesi che Ylenia potesse essersi suicidata dal Mississippi.

Ognigiornomagazine.net è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato con le nostre notizie