Coronavirus, le mascherine di Fendi in vendita a 190€. E vanno a ruba

Coronavirus, le mascherine di Fendi in vendita a 190 euro sembrano andare a ruba. C’è da ridere? Indignarsi? Storcere il naso? Correre ad acquistarne una? Le reazioni alla notizia sono tante, tutte diverse e forse tutte legittime.

Una prima stangata la paura del Coronavirus l’ha già procurata agli spaventatissimi consumatori italiani!

Talmente forte è stato l’incremento dei prezzi di alcuni prodotti che è già intervenuto il Codacons ( Organizzazione a tutela dei consumatori) con un esposto alla Procura di Roma e alla Guardia di Finanza.

Si, perchè la paura ha messo letteralmente le ali ai prezzi di alcuni prodotti, amuchina e mascherine in testa a tutti.

Per le mascherine, il cui normale prezzo si aggira sui 10 centesimi l’una, e schizzate a 40€ sui siti online, oltre al danno economico si registra anche il loro esaurimento.

Come fanno notare le farmacie delle città inserite nella cosiddetta zona rossa, come ad esempio quella in zona Corvetto a Milano Sud, le uniche disponibili sono quelle in confezione da 100. Il cui prezzo, comunque, non è inferiore ai 100 euro.

Preso atto quindi di questa situazione, e per sdrammatizzare un po’ l’atmosfera che diventa sempre più pesante, ecco che una scelta chic potrebbe essere la mascherina di Fendi!

Coronavirus: le mascherine di Fendi vanno a ruba

Coronavirus: le mascherine di Fendi vanno a ruba

Già in commercio ben prima che l’emergenza Coronavirus scoppiasse in tutta la sua evidenza, ed abbinabile ad altri prodotti come quelle per la notte o per gli sciatori, questa mascherina è ovviamente in pura seta.

Si possono acquistare sia nei punti vendita del marchio Fendi che, naturalmente, online.

E, sebbene il loro prezzo non sia proprio di quelli a buon mercato, 190€ a pezzo, la paura del virus  ha reso anche questo articolo quasi esaurito.

Come si può notare navigando tra i siti dei vari rivenditori Fendi, la scritta “prodotto al momento non disponibile” si incontra quasi dappertutto!

Non perdete:

Condividi: