Coronavirus. Fruttivendolo egiziano regala i suoi prodotti “Per dirvi grazie”

Coronavirus, Bergamo. Sameh, un fruttivendolo egiziano che gestisce un piccolo negozio a Canonica d’Adda, offre i suoi prodotti alle persone in difficoltà. Un gesto importante, che l’uomo minimizza dicendo “Volevo solo essere d’aiuto. Dieci anni fa mi avete acconto quando ero io ad essere in difficoltà. Oggi vi dico grazie!”

Hanno conquistato, giustamente, il plauso dei grandi media, le donazioni di personaggi famosi e grandi gruppi industriali mobilitatisi per l’emergenza sanitaria.

In un piccolo paese di periferia, Canonica d’Adda, in provincia di Bergamo, il gesto di Sameh Ayad, fruttivendolo di 34 anni, proveniente dall’Egitto, assume forse ancora più valore.

Cosa ha fatto questo generoso papà di 3 bambine? Ha esposto, fuori dal suo negozio di frutta e verdura, un cartello nel quale invita chi ha bisogno, a prendere gratuitamente quanto necessario.

Sameh conosce le difficoltà della vita. Quei momenti e quelle situazioni nelle quali tutto sembra volgere al peggio.

Con la schiettezza che esprime il suo nobile animo dice: “Dieci anni fa mi avete accolto, ora voglio dirvi grazie!”

Mele, arance, ananas, zucchine, questo è ciò che quello che Sameh può offrire a chi, anni fa, non gli ha chiuso le porte in faccia, accogliendolo.

Coronavirus, Fruttivendolo egiziano offre i suoi prodotti

Il fruttivendolo egiziano ringrazia il Paese che lo ha accolto

“Se avete bisogno prendete gratis la frutta e la verdura che trovate su questo tavolo!” ha scritto il fruttivendolo, mettendo un cuore accanto al suo nome.

Contattato telefonicamente il 34enne egiziano dice, molto sinceramente: “Ho deciso di regalare i miei prodotti per essere a posto con il mio cuore. Non cerco pubblicità né visibilità.”

Non facciamo fatica a credergli, perchè sono proprio le persone che hanno dovuto affrontare situazioni difficili quelle che dimostrano di avere innato il senso dell’aiuto e della solidarietà.

Gesti come quelli di Sameh, se misurati con l’ottica del valore economico, appaiono una piccola goccia in un oceano infinito.

Ma sono proprio questi che rivelano il valore più prezioso.

https://www.facebook.com/287723915077109/posts/531182380731260/

“I clienti mi ringraziano tanto, continua, è da questa settimana che ho iniziato a offrire la frutta, e vedo che la gente ne prende sempre molta. Quindi ne sto mettendo sempre di più, e continuerò a farlo”.

Tanti i commenti a favore di questa bellissima iniziativa. Tra tutti, quello che dedichiamo anche noi a Sameh è questo: “Grazie per questo bellissimo gesto, spero ti torni indietro tutto il bene che hai fatto e che farai”.

Non perdete:

Condividi: