fbpx

Farmaco anti-artrite contro il Coronavirus. Pazienti gravi migliorati in 24 ore

Si tratta del Tocilizumab, un farmaco generalmente usato per curare l’artrite reumatoide ed utilizzato sui pazienti che hanno mostrato un importante miglioramento dopo la somministrazione

Napoli. Farmaco anti-artrite contro il Coronavirus.
Dopo i primi successi registrati a Roma, allo Spallanzani, ospedale che ha visto i primi ricoveri da Coronavirus con i due turisti cinesi, un’altra notizia incoraggiante arriva da Napoli.

Grazie a una collaborazione tra l’Azienda Ospedaliera dei Colli, l’Istituto dei tumori di Napoli e alcuni medici cinesi, un’altra risposta al Covid-19 sembra affacciarsi.

Il farmaco in questione, il Tocilizumab, un farmaco utilizzato contro l’artrite reumatoide.  I medici dell’ospedale Cotugno di Napoli lo hanno quindi sperimentato nella giornata di sabato.

I due pazienti, affetti da polmonite molto severa da coronavirus, hanno mostrato segnali importanti di miglioramento.

Il Medici di riferimento: il dottor Paolo Ascierto, direttore dell’Unità di Oncologia Melanoma, Immunoterapia Oncologica e Terapie Innovative dell’Istituto «Pascale» di Napoli. E il dottor Vincenzo Montesarchio, direttore della Uoc di Oncologia dell’Azienda Ospedaliera dei Colli,. Entrambi ci spiegano quanto accaduto.

Coronavirus

Farmaco anti-artrite contro il Coronavirus

“Nell’esperienza cinese sono stati 21 i pazienti trattati che hanno mostrato un miglioramento importante già nelle prime 24-48 ore dal trattamento.

Trattamento che avviene in un’unica soluzione. E che agisce senza interferire con il protocollo terapeutico a base di farmaci antivirali utilizzati”.

“Qui in Italia hanno risposto subito i due pazienti napoletani. La speranza è che la sperimentazione possa risultare efficace anche sugli altri pazienti italiani”.

Notizie dal mondo

E se i medici italiani ed il personale degli ospedali stanno prodigando tutti gli sforzi possibili per affrontare questa situazione di grande emergenza, dando prova di grande professionalità e spirito di sacrificio, altre notizie arrivano dal mondo.

Un gruppo di ricercatori israeliani del Galilee Research Institute sembra sia in dirittura d’arrivo per la creazione di un vaccino.

Notizie queste che ci parlano di impegno, di coesione, e di speranza. Che lasciano respirare la paura di questi giorni e che ci invitano a collaborare. Come? Seguendo con scrupolo le direttive, i consigli. E il buonsenso.

Approfondimenti:

Ognigiornomagazine.net è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato con le nostre notizie